header logo

Senza il suo intervento, sarebbe stata una tragedia.

Pantaleo Corvino - 74 anni, uno del dirigenti piu longevi del calcio italiano — lo racconta ancora un po' scosso alla famiglia. 
 

Il Corriere della Sera ha fatto una ricostruzione dell‘accaduto 

Luca Gotti, l'allenatore del suo Lecce, gli ha appena salvato la vita trascinandolo fuori da una camera d'albergo in cui il fumo si stava minacciosamente propagando, così come le fiamme causate da un fulmine descritto come «devastante» dai presenti, tale da «spezzare a metà un albero» e guastare il quadro elettrico della struttura.

Piccolo passo indietro: Corvino, insieme al suo allenatore, partecipa lunedì a una cena informale organizzata a Vittorio Veneto (Treviso) con alcuni direttori sportivi, quelli a lui più vicini, in una rimpatriata diventata ormai appuntamento abituale alla fine di ogni stagione. 
 

I commensali, dopo l'ultima portata, lasciano il piccolo comune veneto, Corvino e Gotti decidono invece di trattenersi, fermandosi a dormire nelle vicinanze, a Pieve di Soligo, all'Hotel del parco ristorante Loris, il cui titolare è un amico di lunga data del dirigente (si conoscono da 30 anni, lì Corvino ha portato spesso le sue squadre in ritiro). 
 

La notte è tranquilla, ma verso le 6, ecco il fulmine che scatena l'imponderabile.

Il noto quotidiano nazionale prosegue:

Quando Loris giunge nei pressi dell'impianto elettrico per tirare su l'interruttore, si rende conto del fumo che aveva già iniziato a diffondersi e delle fiamme: «Che si sono propagate minacciosamente in pochissimo tempo». Il titolare non perde tempo e afferra l'estintore per sedare l'incencio.

Intanto gli squilla il cellulare, è Luca Gotti. L'allenatore, spaventato, pensa subito al suo dirigente e si precipita nella stanza dove sta dormendo, ignaro di tutto. Bussa con forza e insistenza alla porta, riuscendo a svegliarlo e a portarlo fuori dall'hotel. Un intervento provvidenziale, con i vigili del fuoco che arrivano in un secondo momento quando ormai la struttura è stata evacuata e l'incendio spento.

Il Corriere della Sera conclude:

Passato lo spavento, nelle ore seguenti Gotti e Corvino — con l'immancabile partecipazione del presidente Saverio Sticchi Damiani — si mettono subito al lavoro, definendo il rinnovo dell'allenatore, per cui già c'era una bozza di accorso. Infine l'annuncio da parte del club: «Luca Gotti resterà con noi fino al 2026». La grande paura e il lieto fine, come nelle favole più belle. 

locandina open day
locandina open day
Vi spieghiamo perché Armand Laurienté non è da Lecce
Cagliari, il primo acquisto di questa stagione è un leccese doc?

💬 Commenti