header logo

Mister Gotti ha commentato in conferenza stampa il successo arrivato all'Arechi contro la Salernitana.

Le scelte di formazione

Non c'è nessun problema dal punto di vista fisico. Volevo due giocatori con particolare feeling con il gol, anche se ho fatto partire Piccoli più dall'esterno. A lui ho detto: se Allegri lo faceva fare a Mandzukic e Mourinho ad Eto'o, Piccoli può fare l'esterno. L'assenza di Banda ha condizionato questa scelta. La partita è andata in divenire e noi non siamo stati bravi a trovare Oudin. Il ragazzo ha fatto esattamente quello che volevo, noi abbiamo fatto fatica a trovarlo. A quel punto l'ho sacrificato, mettendo Piccoli più centrale.

La preparazione della partita

In questi tre giorni il tema principale è stato le misure della squadra. È stata apprezzabile la diligenza di tutti. La loro applicazione mi ha permesso di fare il primo tempo con 4 attaccanti puri, partecipavano tutti così volevo tenere in campo la possibilità di indirizzare la gara nel primo tempo. Il calo fisico di qualche elemento ha portato ai cambi negli ultimi minuti di gara.

Blin con Ramadani a centrocampo: soluzione per il futuro?

Ho pensato solo a questa partita, a quello che mi aspettavo dalla Salernitana, allora ho reputato di fare un centrocampo a 3, con 2 elementi bassi. Ramadani e Blin giocando così trovano le loro caratteristiche. Ho cercato di far giocare giocatori più esperti, che hanno già giocato in campi complicati.

Le fasi del suo Lecce: meglio quella offensiva o difensiva?

Una mi ha soddisfatto molto, ovvero quella difensiva fatta con quell'applicazione, anche se possiamo migliorare qualche sfumatura. Abbiamo fatto 2-3 accenni di transizione offensiva, ma non mi è piaciuta la fase di costruzione. Potevamo gestire il pallone molto meglio in alcune fasi della partita, ci lavoreremo.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Falcone migliore in campo? Il portiere decisivo è merito, non fortuna