header logo

Un 44enne è stato arrestato a Gallipoli con l’accusa di estorsione aggravata. Secondo la Polizia, l’uomo avrebbe preteso 50.000 euro da un professionista che aveva assistito la sua compagna in una causa per un incidente stradale. Per costringerlo a pagare, l’uomo avrebbe usato una pistola e una tanica di benzina, lasciata sullo scooter del professionista come segno di intimidazione. 

Il professionista ha denunciato il fatto alla Polizia, che ha raccolto le prove e ha ottenuto dal Giudice un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’estorsore. Durante le perquisizioni, la Polizia ha trovato anche un tirapugni di acciaio e un’arma da fuoco, di cui si sta verificando la provenienza e l’eventuale uso precedente. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è ora rinchiuso nel carcere di Lecce in attesa di giudizio.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"