SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LE CIFRE

21, 3, 9, 63, 2: i numeri che contano davvero per il Lecce

Scritto da Andrea Sperti  | 

I numeri nel calcio sono importanti, lo ha detto anche Marco Baroni al termine della sfida contro il Pisa.

Analizzarli è utile ma alla fine il calcio, purtroppo e per fortuna, non è una scienza esatta e per questo vince anche chi non merita di farlo.

Oggi, però, non vogliamo parlarvi delle cifre della partita contro il Pisa, ma vogliamo indicarvi altri numeri, quelli che, a parer nostro, contano davvero oggi. 

21) Come le partite che mancano alla fine del campionato. La Serie B è un torneo lungo che solitamente si decide in Primavera. Per questo una sconfitta, a questo punto del torneo, non può essere considerata determinante. I giallorossi devono lavorare sodo e pensare al loro percorso, il resto verrà da solo.

3) Come le partite che mancano prima della sosta. La Serie B, da ormai qualche anno, ha deciso di giocare durante le feste natalizie per poi fermarsi nella prima metà di gennaio. Sarà importante arrivare bene allo stop e magari acquistare i giocatori giusti per la seconda parte di stagione.

9) Come i punti a disposizione del Lecce prima della sosta. Ottenere bottino pieno sarebbe fondamentale ed alla portata dei giallorossi, visto anche il doppio impegno casalingo con Vicenza e Cremonese. I ragazzi hanno bisogno di tranquillità e di un clima sereno per rendere al meglio.

63) Come i punti a disposizione fino alla fine del campionato. Davvero tanti ancora per fasciarsi la testa dopo una sconfitta, per giunta immeritata, alla terzultima giornata del girone d’andata.

2) Come i punti di distanza dalla promozione diretta. L’obiettivo stagionale è lì, molto vicino che quasi si può toccare. Testa bassa e pedalare, solo così si può arrivare in fondo a questo complicato campionato.

Abbiamo voluto giocare con le cifre per cercare di rendere meno pesante l'atmosfera. Una sconfitta è sempre dolorosa ma bisogna sempre ripartire con forza ed energia per puntare al massimo.