Talento e voglia di emergere: Dell’Orco, il nuovo arrivato in casa Lecce

Giovane, talentuoso, con una grande voglia di riscatto: è l’identikit di Cristian Dell’Orco, l’ultimo arrivato nel reparto difensivo a disposizione di mister Liverani.

Classe ’94, Dell’Orco cresce nel settore giovanile del Parma e nella stagione 2011/12 viene ceduto al Fiorenzuola in Serie D. L’anno seguente esordisce fra i professionisti giocando in Lega Pro 1^ Divisione con la Feralpisalò e nella stagione successiva resta in Lega Pro fra le fila dell’Ascoli. Rimane svincolato in seguito al fallimento del Parma nell’estate del 2016 ed il Sassuolo, squadra sempre attenta ad accaparrarsi i migliori giovani talenti italiani sulla piazza, non si fa sfuggire l’opportunità di tesserarlo a parametro zero. I neroverdi lo cedono in prestito al Novara, squadra con la quale colleziona 31 presenze in Serie B. L’anno seguente ritorna a Sassuolo ed è aggregato alla rosa che prende parte alla serie A: chiude la sua prima stagione nella massima serie con nove presenze totali. Viene confermato anche per l’anno seguente, ma nel maggio 2017 subisce un brutto infortunio: la diagnosi parla di rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. È così costretto a stare lontano dal campo per quasi un anno.

Dopo la prima metà di stagione a Sassuolo, nella passata stagione viene ceduto a gennaio in prestito all’Empoli, con cui colleziona 12 presenze e una rete, senza però riuscire a conquistare la salvezza nella massima serie. Dell’Orco ha vestito anche la maglia della nazionale in partite ufficiali con le selezioni Under 19 e Under. Ha preso inoltre parte ad un raduno a Coverciano con la nazionale maggiore nel 2017.

Dal punto di vista tattico è un difensore che può ricoprire più ruoli della retroguardia. Il due ruoli ideali che può ricoprire nel 4-3-1-2 di Liverani sono quelli di terzino sinistro e di difensore centrale di sinistra: di piede mancino, può disimpegnarsi bene nella retroguardia anche in fase di impostazione. Può inoltre giocare all’occorrenza in una difesa a tre. Forte fisicamente e dotato di buona tecnica, è stato a lungo uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico italiano. Gli infortuni ne hanno rallentato la crescita e inevitabilmente hanno influito sullo sviluppo della carriera, ma a 25 anni compiuti Dell’Orco è pronto a rimettersi in gioco per imporre definitivamente il suo talento con la maglia del Lecce.