Lucioni: “Stiamo lavorando bene. Sul piano personale sto vivendo il sogno che facevo da bambino”

Fabio Lucioni sarà uno dei punti cardine del prossimo Lecce, confermatissimo nel suo ruolo di centrodestra nel cuore della difesa giallorossa.

Il calciatore commenta dal ritiro dei salentini l’arrivo dei nuovi: “L’arrivo di Rossettini sicuramente ci conferisce maggiore esperienza, qualità e tante gare di Serie A disputate. Ci darà sicuramente una mano per raggiungere il nostro obiettivo. In più ci sono Gabriel, Benzar e Vera che sono entusiasti di far parte di questo gruppo e desiderosi di mettersi alla prova in questo campionato difficile che ci attende. Tutti i nuovi, comunque, si stanno ambientando bene, si sta lavorando bene in ritiro, dobbiamo continuare così”.

Lucioni torna sulla sua personale scommessa vinta in maglia giallorossa, quella cioè di tornare in A indossando questa maglia, una promessa fatta dopo aver rifiutato l’offerta ricevuta dal Sassuolo lo scorso anno: “Vinta la scommessa personale con la maglia del Lecce? E’ stato ripagato il lavoro fatto ogni giorno sul campo e questa è la cosa più importante, si lavora per i risultati. A livello personale sto vivendo questo inizio d’annata con entusiasmo, non vedo l’ora  che inizi il campionato per mettermi in mostra in quello che era un sogno fin da bambino. La principale differenza tra torneo cadetto e massima serie sta nelle qualità tecniche e fisiche dei calciatori e soprattutto nella velocità di pensiero e nel far girare la palla. Dovremo farci trovare pronti per far si che i risultati parlino a nostro favore ed arrivare alla salvezza, che è il nostro obiettivo. Dovremo essere compatti nei momenti di difficoltà”.

Infine una parola anche per i tifosi che in tanti si stanno abbonando: “L’entusiasmo dei nostri tifosi? Siamo felici di aver provocato tutto questo. Lo scorso anno parlando della piazza di Lecce dissi che era un vulcano pronto ad esplodere e così è stato così. E’ stata la risposta di un pubblico che voleva la Serie A, essendo questa una piazza che merita questo palcoscenico, e noi siamo stati bravi a realizzare tutto ciò, ma ora dovremo essere altrettanto bravi a mantenerlo. Ci vorrà tanto equilibrio, in primis da parte nostra nelle difficoltà che si incontreranno nel percorso,ma anche da parte dei nostri tifosi, il loro sostegno non dovrà mai mancare.”