Delusione Lecce: a Padova sbaglia tutto e rimanda la Serie A

All’ “ Euganeo “ di Padova i giallorossi si giocano la Serie A, nella partita più importante dell’anno. Liverani si affida ai suoi ragazzi, schierandoli con il solito 4312. In porta c’è Vigorito; il quartetto difensivo è composto da Meccariello, Lucioni, Marino e Venuti; il centrocampo è formato da Tabanelli, Petriccione e Majer;  alle spalle del duo d’attacco Falco – La Mantia ha licenza di colpire Marco Mancosu. Il Padova, dal canto suo, proverà ad onorare l’impegno, giocando al massimo in uno stadio completamente giallorosso.

La partita inizia ed il Lecce è già sotto, grazie ad un gran goal di Baraye, il quale ubriaca Venuti e scaraventa in rete un destro rabbioso.

La squadra di Liverani non riesce ad alzare i giri del motore, Falco e Mancosu non trovano il pertugio giusto per servire La Mantia.

Meccariello è l’unico ad arrivare sul fondo, mettendo degli interessanti cross per gli avanti giallorossi. Falco sta sbagliando tutte le giocate ed il gioco dei giallorossi ne risente.

Petriccione prima e Majer dopo concludono in porta, non trovando mai lo specchio occupato da Minelli.

Le emozioni sono poche, cosi come le idee. Dopo un solo minuto di recupero, il direttore di gara decreta la fine del primo tempo, una frazione di gioco nella quale i giallorossi hanno giocato male, soffrendo le folate offensive di uno scatenato Baraye.

La ripresa riparte con due cambi nelle fila dei salentini. Bovo e Palombi prendono il posto di Petriccione e Marino.

Il Lecce non scende in campo nemmeno nel secondo tempo ed il Padova raddoppia al minuto 55.

La paura prende il sopravvento e le azioni in avanti per i giallorossi scarseggiano. La squadra di Liverani ha bisogno di una scintilla per cambiare l’inerzia del match. L’ex tecnico della Lazio inserisce Haye per Tabanelli, per dare maggior vivacità al centrocampo.

Minelli commette una grossa ingenuità e atterra La Mantia. Mancosu si presenta sul dischetto e realizza la rete che accorcia le distanze.

Baraye potrebbe chiudere la partita ma Vigorito compie un autentico miracolo, tenendo a galla il Lecce.

Dopo un maxi recupero di 7 minuti, l’arbitro sentenzia la fine del match, partita nella quale i giallorossi hanno letteralmente buttato alle ortiche il primo match point per andare in Serie A.