Giustizia Sportiva e Fair play: l’evento a Lecce


L’associazione studentesca “Icaro” organizza il secondo seminario di studio dal titolo “Giustizia Sportiva e Fairplay”. Dopo quello promosso e organizzato nel 2017 – e che tanto successo ha riscosso – i giovani studenti danno appuntamento per la seconda edizione per il giorno di mercoledì 13 marzo 2019.
Si tratta di un incontro che tende a coniugare il mondo del diritto con quello dello sport, in particolare del calcio, nel segno di una tradizione ormai intrapresa da anni che vede la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento organizzare periodicamente incontri e dibattiti sul tema.
Anche per quest’anno sono stati scelti ospiti davvero d’eccezione. In prima linea, infatti, ci saranno l’arbitro della CAN B Ivano Pezzuto, e l’ex calciatore Antonio Benarrivo.
Pezzuto, salentino doc proveniente dalla sezione di Lecce, dirige in Serie B dal 2014 dopo una carriera in cui ha bruciato tutte le tappe. Inizia a fischiare a 16 anni, superando l’esame dopo il corso di preparazione da arbitro.
Luminosa la sua carriera: in tre anni scala tutte le categorie provinciali e nel 2011 approda nel cacio professionistico, in Lega Pro e il 30 agosto 2014 dirige la sua prima partita in Serie B (Avellino-Pro Vercelli).
Pochissimi mesi dopo arbitra la sua prima partita in Serie A, Sassuolo-Palermo, affiancato dal collega internazionale Rizzoli. Oggi fa parte integrante della CAN B, dove si distingue per essere particolarmente apprezzato anche dai calciatori in campo.
Benarrivo, invece, anche lui salentino (è nato a Brindisi), vanta nel suo palmares il titolo di vicecampione del mondo con la maglia della Nazionale italiana avendo giocato da assoluto protagonista i Mondiali degli Stati Uniti nel 1994, in cui l’Italia si arrese al Brasile soltanto ai calci di rigore. Autentica bandiera del Parma dove ha giocato dal 1991 al 2004 (258 presenze).
Ha iniziato a giocare nel calcio professionistico nella squadra della sua città, il Brindisi, con cui ha esordito in Serie C1 nel campionato 1986-1987. Dopo tre stagioni, è passato al Padova in Serie B, dove è rimasto due anni. Nel 1991 è stato acquistato dal Parma di Nevio Scala, che aveva conquistato la qualificazione in Coppa UEFA al primo anno in Serie A.
Con gli emiliani, fino al 2004, conquista tre Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, due Coppe UEFA, una Supercoppa Europea e una Coppa delle Coppe.
Nel 1993 fa il suo esordio con la maglia azzurra del C.T. Arrigo Sacchi e nel ’94 gioca da titolare il Mondiale USA, disputando anche la finale dove l’Italia ha perso ai rigori contro il Brasile di Romario. In totale ha ottenuto 23 presenze in nazionale, giocando la sua ultima partita il 29 ottobre 1997 contro la Russia.

Accanto a loro, durante il seminario, siederanno il Professore di Diritto Costituzionale Luigi Melica, il Professore di Diritto Privato Antonio De Mauro, il Professore di Diritto Processuale Civile Francesco Porcari il giornalista della Gazzetta dello Sport Giuseppe Calvi.
I saluti iniziali saranno affidati al Consigliere di Dipartimento di Scienze Giuridiche Oscar Pronat, alla delegata della sezione FIGC-LND di Lecce Luana De Mitri e dal Presidente del Panathlon Lecce Vico Malorgio.

Modererà il dibattito il giornalista di LecceNews24.it Giulio Serafino.
Appuntamento fissato per mercoledì 13 marzo 2019, alle ore 15, presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza (Complesso Ecotekne, via per Monteroni).

 

Commenta con Facebook