Si allunga la lista delle pretendenti: su Mancosu anche il Brescia

Potrebbe essere l’occasione giusta per parlare di Marco Mancosu, oggetto dei desideri di mezza Serie B e qualche club di A. Domenica infatti Brescia e Lecce si affronteranno sul campo per contendersi tre punti preziosi ma i dirigenti delle due squadre potrebbero anche affrontare altri discorsi che potrebbero essere ripresi tra qualche giorno quando ci sarà l’apertura ufficiale del calciomercato.

CUORE SARDO Non è un mistero che Marco Mancosu prediliga il Cagliari tra le possibili destinazioni per effetto di quel sano senso di appartenenza alla propria terra che è anche tipico di noi salentini. Anche il Brescia però potrebbe far leva su questo aspetto, anche se con minore intensità. Il presidente delle rondinelle è infatti Massimo Cellino, cagliaritano di nascita e per diversi anni anche presidente della squadra sarda. C’è di più perché il direttore generale è Francesco Marroccu, nato anche lui a Cagliari come Mancosu 22 anni dopo. Potrebbero essere loro la chiave per convincere che un pezzo di carattere sardo esiste anche in questa piccola città del Nord.

OFFERTA INTERESSANTE I soldi non mancano al club lombardo e nemmeno le ambizioni. Se poi dovesse partire Tonali, già convocato in azzurro e in odore di Serie A, il posto vuoto renderebbe necessario l’acquisto di un elemento di spessore che non è facile da trovare in questa finestra di mercato e nemmeno la liquidità sarebbe poi un problema.

SOLO PER IL CAGLIARI Al momento, il calciatore sarebbe interessato a tessere rapporti solo ed esclusivamente con il Cagliari. Lascerebbe Lecce solo per il club per cui ha sempre tifato e non per ragioni economiche o sportive di altro genere. Convincere il centrocampista a lasciare il Salento per Brescia sarà dunque un’impresa ardua per Cellino.