L’ex Lecce D’Amblè a PL: “Col Perugia punto importante. La Mantia? Devastante”

L’ex attaccante del Lecce, Checco D’Amblè,  ha parlato ai microfoni di Pianetalecce.it dell’ultima sfida di campionato dei giallorossi contro il Perugia di Alessandro Nesta.

Questo il suo pensiero ai nostri microfoni: “Prima della partita ci si aspettava qualcosa di più dal punto di vista del risultato, ma visto l’andamento della gara il pareggio è andato anche bene perché si è rischiato di perdere con Vigorito che ha salvato tutto. E’ comunque un punto importante perché in altre circostanze quella partita si sarebbe potuta perdere”.

E’ un Lecce che deve pensare sempre alla salvezza?

I numeri dicono che i giallorossi stanno facendo un campionato di alta classifica. E’ giusto che si alzi l’asticella, senza dimenticare da dove si è partiti. Attenzione al campionato di Serie B perché è sempre pieno di insidie, ma con un tecnico come Liverani difficilmente ci saranno cali di tensione.

Da ex attaccante che valutazione sente di dare a La Mantia?

A me piace tanto come attaccante. Forse una punta con queste caratteristiche non la si vedeva da tanto a Lecce. E’ un calciatore che si sacrifica molto, ma lo strapotere fisico è la sua arma importante. In questa stagione, quando si vanno a mettere in area i cross lui c’è sempre. La Mantia in area è devastante e per quanto mi riguarda è un calciatore insostituibile ed i numeri di questi ultimi anni lo dimostrano”.