Brescia-Lecce, tutti i precedenti: ecco il bilancio dei giallorossi con le rondinelle

Questa sera allo stadio “Rigamonti” di Brescia (intitolato al giovane giocatore bresciano del Grande Torino deceduto nella tragedia di Superga nel 1949) andrà in scena il 20° confronto ufficiale in partite di campionato tra Brescia e Lecce. Nei 19 precedenti (6 in Serie A e 13 in Serie B) il bilancio per la squadra salentina è 4 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte.

LA PRIMA – Il primo confronto tra le due squadre venne giocato al vecchio campo di Viale Piave (tutti gli altri precedenti si giocarono al “Rigamonti”) il 19 giugno 1949 alla terz’ultima gara del campionato di Serie B 1948/49. Il Lecce, a causa della deficitaria posizione di classifica, giocò “con una volontà ammirevole” (così come riportato le cronache del tempo) riuscendo anche a portarsi in vantaggio dopo soli tre minuti di gioco con l’attaccante Luigi Silvestri. Il Lecce continuò ad attaccare ma trovò un vero e proprio “muro” davanti a sé eretto dal portiere di casa Romano che salvò in più occasione la sua squadra dal tracollo. Il Brescia riuscì, poi, a ribaltare il risultato grazie ad un doppietta di Schiavi (sbagliò anche un calcio di rigore) e una rete di  Fusari. Quella sconfitta determinò per il Lecce la matematica retrocessione in Serie C nonostante per un terzo del campionato la squadra giallorossa aveva lottato, addirittura, per la promozione in Serie A.

A “TAVOLINO” – Dopo 32 anni di distanza dalla prima sfida, il Lecce conquistò la prima vittoria anche se “a tavolino” visto che sul campo la partita terminò sul punteggio di 1-1 (Vincenzi, futuro giallorosso, per i padroni di casa e Tacchi per gli ospiti). Il “fattaccio” che determinò la vittoria leccese avvenne a tre minuti dalla fine della gara quando il portiere giallorosso Divo Vannucci venne colpito al capo con una pietra lanciata da un “tifoso” bresciano. Per il portiere toscano si resero necessari cinque punti di sutura e il ricovero in ospedale.

QUATTRO DECISIVI – Le altre tre vittorie portano la firma di Alejnikov, autore di una doppietta nella sfida dell’8 settembre 1991 (quel giorno in tribuna era presente Sergio Brio, vice di Trapattoni alla Juventus, per visionare un giovanissimo Antonio Conte). Di Chevanton e Cassetti (nativo proprio di Brescia) che il 22 febbraio 2004 regalarono una importantissima vittoria alla squadra guidata da Delio Rossi e Konan autore del decisivo gol nella sfida giocata un anno più tardi, il 30 gennaio 2005.

L’ULTIMA – L’ultimo confronto tra le due squadre è datato 27 febbraio 2011 e vide il Lecce guidato da Roberto Rizzo (in panchina al posto dello squalificato Gigi De Canio) rimontare ben due reti alle “Rondinelle” grazie a Daniele Corvia e Gianni Munari. In campo quel giorno c’era anche Manuel Coppola (subentrò nel corso del secondo tempo a Jeda) attuale vice di Fabio Liverani.

Iweblab