Lecce, in difesa ne conti -6 ma non è emergenza. Ecco perché

Tra infortunati (Bovo, Riccardi), squalificati (Meccariello, Calderoni) ed esclusi dal progetto tecnico (Cosenza, Di Matteo), i giallorossi si ritrovano a gestire una specie di emergenza numerica nell’affrontare il Cosenza di Braglia e Trinchera.

In realtà questa situazione permane dall’inizio dell’anno visto che Liverani non ha mai potuto schierare il quartetto titolare (nelle intenzioni Venuti, Lucioni, Bovo, Calderoni).

Reparto da ridisegnare dunque per Liverani che potrà schierare a destra Fiamozzi e a sinistra adattare Venuti mentre al centro della difesa ritorna lo zio Lucioni, che ad ogni modo viene da un lungo stop, con Marino che dovrebbe aver smaltito i postumi influenzali. In panchina ci vanno Lepore, Di Matteo e Cosenza e, a meno di clamorosi artefizi, dovrà schierare uno di loro se dovesse averne necessità nel corso della gara.

Anche se alla fine quattro calciatori riesce a metterceli dentro, bisognerà valutare la forma fisica dell’ex Benevento, al quale manca il ritmo partita ma non certo le motivazioni.