Lega B, elezioni federali: documento con richieste inviato a Gravina

Gabriele Gravina Lega Pro

Assemblea di Lega B ieri nella sede di via Rosellini a Milano. Presenti tutte le società. In apertura il presidente Mauro Balata ha condiviso con l’Assemblea la volontà, espressa in mattinata dal Consiglio direttivo, di inviare al candidato presidente della Figc Gabriele Gravina un documento dove chiedere un impegno su alcuni temi ritenuti imprescindibili, e da realizzare in tempi brevissimi, per il bene di tutto il movimento calcistico.

In primis la riforma dei campionati, per la quale si chiedono chiarimenti e tempi certi, quindi lo stop alle promozioni per le seconde squadre dalla Lega Pro, ‘che minerebbe – come ha detto lo stesso Balata – la mission e il significato della B quale campionato di formazione dei giovani ed espressione dei territori’, richiesta anche una modifica della rappresentanza in Assemblea federale della Lega B, attualmente al 5% e ritenuta insoddisfacente, quindi una diversa quantificazione e regolamentazione per l’accesso alle risorse provenienti dalla mutualità e, infine, la necessità di individuare organi esterni che contribuiscano al controllo dei soggetti presenti nel mondo del calcio.

Confermato anche quest’anno il progetto del miglior terreno di gioco per contribuire alla spettacolarità del campionato e preservare la salute dei giocatori: cOn due classifiche distinte, una per i campi naturali-misti e l’altra per quelli artificiali, una Commissione composta da capitani, allenatori, produttori televisivi insieme all’agronomo della Lega, selezionerà i terreni di gioco più curati, assegnando un criterio di punteggio. I migliori riceveranno a fine stagione un riconoscimento in denaro.

L’Assemblea è rimasta aperta ed è stata aggiornata a venerdì 19 ottobre alle ore 11 dove è stato invitato anche il candidato presidente alla Federazione calcio Gabriele Gravina.