Lecce, i casi caldi: da Di Matteo ad Armellino

Il Lecce si muove in vista del prossimo mercato di gennaio ed in particolar modo su quello in uscita: potrebbe essere arrivato il momento per qualcuno di fare le valigie.

Vale per i difensori, ma non solo, anche se il piano di sfoltimento della retroguardia leccese lascia presupporre che qualche partenza sia in previsione. Luca Di Matteo, a 30 anni, sta vivendo una stagione da riserva di lusso e cominciare la seconda stagione in giallorosso, con zero presenze, non è esattamente un buon biglietto da visita e probabilmente non vale una conferma.

Mezza Serie C non smette di monitorare la sua situazione, ma l’ex Palermo piace molto anche in B. Nel 2019 scadrà il suo contratto, unitamente a quello di altri giocatori del Lecce. Ad esempio il forte centrocampista Marco Armellino, il quale a gennaio potrebbe chiedere maggiore spazio, visto il poco utilizzo concessogli da Fabio Liverani.

Da monitorare la situazione di Tsonev, Torromino e Doumbia. Oltre a quella di Cosimo Chiricò.

Tranne il brindisino, gli altri sono stati tutti colonne portanti del Lecce della passata stagione e potrebbero lasciare il Salento a gennaio; il d.s. Mauro Meluso avrà di che lavorare, probabilmente in entrata ma soprattutto in uscita.