Lecce stoppato sul più bello: col Cittadella è solo 1-1

Il Lecce torna in campo per la sesta giornata di campionato di Serie B, contro il Cittadella di Mister Venturato. Liverani decide di cambiare nuovamente gli undici in campo, apportando delle modifiche alla squadra scesa in campo Martedì sera contro il Livorno. A difendere i pali della porta giallorossa c’è Vigorito; il quartetto difensivo è composto da Calderoni, Meccariello, Bovo e Fiammozzi; il centrocampo è formato da Arrigoni, Scavone E Mancosu; alle spalle del duo d’attacco Palombi – La Mantia agisce Filippo Falco, nuovamente pronto ad illuminare la scena. I veneti, dal canto loro, vogliono riscattarsi dopo due sconfitte consecutivi. Iori e compagni hanno dalla loro esperienza e qualità per la categoria.

PRIMO TEMPO:

Pronti via ed è subito il Cittadella a rendersi pericoloso con un fendente di Schenetti. La truppa di Venturato sembra voler imporre immediatamente il proprio gioco. La risposta del Lecce non si fa attendere e porta la firma di Palombi, il quale non riesce a sfruttare a dovere lo splendido assist di Mancosu.

Al minuto 12 i giallorossi passano in vantaggio, grazie ad un rigore trasformato da Marco Mancosu, cecchino dagli undici metri.

Il Cittadella prova ad arrivare alla via del pareggio tramite il gioco, sfruttando le torri di un sempre attivo Scappini.

La partita scivola via senza regalare vere emozioni ai presenti in campo. I giallorossi hanno abbassato il baricentro per provare a difendere il risultato, sfruttando il contropiede e la velocità di Palombi.

Marco Mancosu è in giornata e lo dimostra al minuto 38, quando prende palla e tira in porta, creando non pochi pericoli al numero 1 del Cittadella.

Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine del primo tempo, frazione nella quale i giallorossi hanno legittimato il vantaggio, soffrendo in pochissime occasioni.

SECONDO TEMPO:

Dopo un minuto di gioco della ripresa, Mirko Drudi prova a beffare la difesa salentina, sfiorando il più classico dei goal dell’ex.

Il Cittadella attacca a spron battuto, con tutti i propri effettivi, alla ricerca del pareggio. Vigorito si esibisce in prodigiosi interventi, salvando più volte il risultato. Il Lecce è in difficoltà e Liverani corre ai ripari, operando due sostituzioni, schierando Tabanelli e Venuti per Falco e Fiamozzi.

Palombi, al quarto d’ora della ripresa, ha sui piedi la palla del 2 a 0 ma la spreca malamente, tirando sull’estremo difensore veneto.

La partita è divertente ed entrambe le squadre arrivano sul fondo con facilità, creando nitide palle goal.

Il mister giallorosso vuole portare a casa il successo e lo dimostra cambiando sistema di gioco, passando ad una più prudente difesa a 5, con l’ingresso di Marino al posto di Mancosu.

A dieci minuti dalla fine, il Cittadella pareggia il conto dei goal, grazie ad un colpo di testa  di Strizzolo.

Nonostante i cinque minuti di recupero, il match non si schioda dalla parità. I giallorossi continuano la loro striscia positiva, arrivando a quota 9 in classifica.

Iweblab