Ascoli-Lecce: i precedenti tra i due club

Il Lecce ritorna al “Del Duca” di Ascoli dopo cinque anni dall’ultima partita giocata in campionato (nel mezzo un match di Coppa Italia di due anni fa). Il bilancio è di 3 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte. 23 i gol fatti e 29 quelli subiti. Ascoli-Lecce si è giocata, inoltre, in tutte le categorie professionistiche: tre sono i precedenti in Serie A, sette in Serie B e altrettante in Serie C.

La prima sfida risale al 6 gennaio del 1963 in una gara valida per la 16° giornata del campionato di Serie C 1962/63. Nel giorno della befana il Lecce perse per 1-0 e a decretare la sconfitta fu un calciatore che poi, molti più tardi, seduto in panchina, fece la storia del club giallorosso: Carlo Mazzone. Fu proprio il futuro tecnico romano a decidere la gara, a tre minuti dalla fine, grazie ad una rete su calcio di punizione.

Per conquistare la prima vittoria, il Lecce dovette aspettare ben 27 anni. Il protagonista fu sempre “Sor Carletto”, ma questa volta naturalmente sulla panchina giallorossa. Il 22 aprile 1990 i salentini si imposero per 2-0 (doppietta di Barbas) conquistando, con una giornata di anticipo, la matematica salvezza in Serie A (la seconda nella storia del Lecce). Su questa partita vi è un simpatico aneddoto che fa capire quanto importante e complicato sia stato il risultato ottenuto dal Lecce: il Presidente Jurlano dopo aver visto il primo tempo in tribuna, si vide costretto, su “consiglio” dei suoi medici di fiducia, a lasciare lo stadio per la troppa carica emotiva che la partita gli stava dando.

L’ultimo precedente, come detto, risale a cinque anni fa. Nell’ottobre ’13 Il Lecce allenato da Franco Lerda (subentrato a Checco Moriero) si impose per per 5-2 con doppiette di Bogliacino (entrambe su rigore), Zigoni e rete di Ferreira Pinto. Unico reduce di quella partita l’attuale secondo portiere Marco Bleve (quel giorno in campo).

Iweblab