Serie C, la Virtus ‘minaccia’ il blocco del campionato in caso di iscrizione del Bari

Le Società virtuose di Serie C, quelle cioè con tutti i conti in regola, hanno deciso di fermare i campionati se il Bari dovesse essere ammesso alla terza categoria professionistica italiana.

Tra queste, anche la Virtus Francavilla ha firmato un documento che minaccia il blocco del campionato ma precisa in una nota ufficiale:

“La Virtus Francavilla precisa che l’adesione alla lettera partita da alcune società e da noi condivisa non vuole essere un’iniziativa contro la nuova società del Bari ma semplicemente una presa di posizione che sarà meglio discussa e approfondita nel corso dell’assemblea del 22 Agosto in cui si potrebbe decidere di non far partire il campionato a causa dell’incertezza delle regole e dello stravolgimento delle stesse a favore di interessi di parte. Questa situazione sta penalizzando e mortificando le società che da sempre operano nella correttezza legale e amministrativa, e che hanno programmato con regolarità lo svolgimento delle proprie attività in base alle date d’inizio dei rispettivi campionati. Ripetiamo che non è assolutamente un’iniziativa contro il Bari o altre società specifiche che hanno chiesto o chiederanno il ripescaggio, ma in generale contro tutto quello che sta succedendo nel sistema che ci getta nell’assoluta incertezza, visto che a fine agosto non sapremo ancora quali sono le squadre che parteciperanno ai campionati di serie B e C. Crediamo che il sistema calcio abbia veramente toccato il fondo e in questo contesto per le società sane e corrette sia davvero difficile andare avanti”.