Pagelle Lecce: Falco il più positivo dei giallorossi

Vigorito voto 5: questa sera la crisi di nervi era dietro l’angolo. Due importanti interventi, ma Pjatek lo travolge per quattro volte senza pietà. Nella ripresa gestisce e non subisce.

Lepore voto 5: fa quel che può, ma in tutto questo mette la solita volontà e grinta. Sul secondo gol del Genoa, Pjatek s’infila tra lui e Cosenza ed insacca in rete.

      (Fiamozzi voto 6): entra nella ripresa e spinge con personalità. Si fa notare con alcuni cross in area.

Cosenza voto 4,5: giornata shock per il difensore giallorosso. Responsabilità sul secondo gol del Genoa, con Pjatek che trova un corridoio tra lui e Lepore. Colpe sulla terza rete rossoblu con il solito Pjatek che lo sovrasta con uno splendido colpo di testa.

 

Marino voto 4.5: gli attaccanti di Serie C non sono le punte della Serie A. Oggi, sicuramente, si è accorto di questo.

Calderoni voto 5: non è stato il giocatore visto contro la Feralpisalò, ma comunque ha fatto il possibile per mandare avanti la baracca.

Petriccione voto 5: pochi inserimenti, poca voglia di prendere palla e provare a prendere l’iniziativa. Un passo indietro rispetto alla prima uscita stagionale.

Arrigoni voto 5: non pervenuto. Dovrebbe prendere lui in mano il centrocampo giallorosso, ma sembra ancora in ritardo di condizione.

Mancosu voto 5: non è stata una gran giornata. Anche lui, come per i suoi compagni di reparto, non si è espresso al meglio. La forza fisica e la tecnica superiore degli avversari hanno fatto il resto.

Falco voto 6+: l’unico che ha provato in tutte le maniere ad impensierire la difesa del Genoa. Con un avversario così non poteva fare certo i miracoli.

Pettinari voto 5: niente di bello, niente di nuovo. Siamo alla seconda partita ufficiale ed il campionato sta per iniziare. Liverani crede in lui, mentre i tifosi giallorossi credono in Liverani ed aspettano con ansia una prestazione positiva dell’ex Ternana.

    (Saraniti voto 6): rispetto a Pettinari mette più cuore, grinta e volontà. Prova in qualche maniera a battere il portiere avversario, ma non ci riesce.

Torromino voto 5: un problemino fisico lo blocca e non lo fa giocare in perfette condizioni. Poco servito dai compagni, non poteva fare di più.

    (Haye senza voto)

Liverani voto 4: da quello che si è visto in campo la partita è stata preparata in maniera soft dal tecnico romano. Un primo tempo devastante. Il Genoa ha schiacciato il Lecce mettendo la partita subito sul piano dell’intensità e velocità con Pjatek che ha chiuso subito il discorso con quattro gol importanti. Nella ripresa i giallorossi trovano qualche spazio in più in area rossoblu, ma è anche vero che gli avversari erano entrati in campo con il freno a mano.