Bari in C, Canonico batte ritirata: “Incomprensibile provocazione sotto casa”

Dopo pochi minuti dal dichiarato fallimento del Bari, il presidente del Bisceglie Calcio, Nicola Canonico, ha messo sul piatto della bilancia il titolo della sua squadra (non pensando minimamente a cosa ne pensassero i suoi tifosi) per formare una sorta di Bari bis con gli stessi colori sociali e capace di ripartire dalla terza serie professionistica nazionale.

Il giorno dopo però, Canonico ritira la sua offerta, anche perché stando al regolamento difficilmente applicabile, a causa di uno striscione degli Ultrà del Bari: “Ad un gesto di generosità e amore per la propria squadra e città si risponde con una incomprensibile provocazione sotto casa . Prendo atto e ritiro la disponibilità offerta , augurandomi che il titolo per la serie D finisca nelle mani di chi conosce e ama il calcio e non gli affari di altra natura”.