Braglia: “Il segreto di questo successo? Crederci”. E sul suo futuro…1 min read

Un Braglia felice ma come sempre molto pacato  quello che si presenta nella sala stampa dello Stadio “Adriatico”. Questo il pensiero dell’ex tecnico del Lecce raccolto da CosenzaChannel.

Sulla promozione: ”Il segreto di questo successo è stato crederci. Lo stare insieme. Ne abbiamo passate diverse quando andavamo male e non eravamo tranquilli. I ragazzi si sono uniti ed hanno iniziato a lavorare. E poi è successo che siamo diventati una squadra forte che ha meritato la Serie B giocando 9 partite dei play-off a differenza delle altre che ne hanno giocate molte di meno. I ragazzi sono stati fantastici”.

Sulla partita contro il Siena: “Eravamo stanchi fisicamente e di testa, ma abbiamo giocatori che sono in grado di trovare il guizzo in qualsiasi momento. Bruccini, arrivato al decimo gol stagionale non per caso, merita di fare la B. Così come Tutino. Baclet è stato incredibile in questi play-off. Devono essere felici perchè meritano tutto quello che hanno ottenuto”.

Sul pubblico: “Mi fa piacere per la città. Hanno dimostrato il loro amore per questa squadra. Io non capisco il disamore che c’è stato prima. Poi hanno visto che questo gruppo di calciatori ci credeva e sono tornati allo stadio. Spostare 10.000 persone o riempire lo stadio con 20.000 lo fanno in pochissime”.

Poi un giornalista di Napoli lo incalza su Tutino: “Se merita il ritiro col Napoli? Merita di fare il ritiro con noi (ride, ndr). Deve ancora migliorare sotto tanti aspetti ma prima o poi arriverà in A se non si perde”.

Chiusura sul suo futuro: “Nel calcio chi fa bene torna indietro, chi fa male va avanti. Il calcio è questo. Per ora io sono contento di quello che ho fatto qui. Il resto lo vedremo”.