#MiGames2018: da Milano a Lecce, 8 tappe per far vivere lo sport nelle piazze italiane

I Mi Games proseguono la marcia verso il 2020, anno in cui si può realisticamente concretizzare l’obiettivo delle 10 tappe italiane. La presenza, per il quarto anno consecutivo, dello sponsor tecnico adidas e la nuova media partnership con Radio Kiss Kiss affermano la crescita del progetto su scala nazionale.

Dopo aver aggiornato tutti i record rispetto alle edizioni precedenti, con 5.200 atleti iscritti, quasi 1.000 squadre in totale e più di 130.000 persone coinvolte, tornano i Mi Games 2018, l’evento multi-sport più grande d’Italia giunto alla quinta edizione.

L’obiettivo di Davide Ardizzone, CEO e Founder di Mi Games, è quello di migliorare e stupire ancora, portando lo sport nelle più incredibili location e soprattutto nelle più importanti piazze italiane, esprimendo al meglio il claim “Live the City, Live the Sport”.

Le nuove tappe

Dopo aver inserito Roma tra le tappe dello scorso anno, confermato Milano, Torino, Genova, Santa Margherita Ligure e le finali ad Umago (Croazia), Mi Games cala un tris che espande ancor di più i confini di un progetto che non si pone limiti. Offrire esperienze sportive uniche nella splendida Rotonda Diaz del capoluogo partenopeo, in Piazza Libertini di Lecce e infine nell’affollatissima Piazza Marcello D’Olivo in quel di Lignano Pineta, è un traguardo importante per la manifestazione che toccherà ben sette regioni diverse. Dopo aver catturato le maggiori città del Nord, anche il Sud quest’anno avrà l’occasione di partecipare non ad un semplice torneo multi-sport ma a veri e propri eventi unici nel loro genere.

#MiGames2018, il format

Il format, ormai consolidato negli anni, comprenderà le discipline maschili e femminili per il basket 3X3 e il calcio 5vs5, mentre i tornei di beach volley 4vs4 e pallanuoto 4vs4 saranno misti. Non mancheranno nemmeno gli “Sport Plus”, ovvero tornei collaterali di calcio balilla e ping pong che affiancheranno le attività sportive principali. L’identità riconoscibile accuratamente costruita nel corso delle precedenti edizioni fa sì che tutti – ma davvero tutti – possano partecipare a Mi Games. Potranno partecipare tutti i ragazzi e tutte le ragazze nati fino al 2002. Un ulteriore punto di forza del format targato Mi Games è il pacchetto atleta. Questa opzione consente al singolo giocatore di acquistare un pacchetto soggiorno che prevede una notte in hotel, una prima colazione, una cena, il kit gara e l’iscrizione al torneo. La creazione di questo pacchetto ha l’obiettivo di far vivere ai ragazzi un weekend di sport ma allo stesso tempo dà la possibilità agli atleti di scoprire le più belle e caratteristiche città italiane unendo al divertimento l’esperienza di conoscere nuove storie e volti sui campi da gioco. del sano turismo nostrano.

Si inizia (sempre) da Milano

Il 22 maggio inizierà ufficialmente il tour e la manifestazione non può che partire dalle sue radici, dal luogo che l’ha resa celebre. La suggestiva Piazza Città di Lombardia – la piazza coperta più grande d’Europa – sarà lo scenario perfetto per inaugurare la quinta edizione. Domenica 27 maggio si giocheranno le finali dei tre sport presenti e l’affluenza di pubblico sarà la miglior cornice per iniziare col piede giusto un’estate 2018 che si preannuncia carica di emozioni. “Partire in casa, nella Milano che solo quattro anni fa era l’unica nostra tappa, ci aiuta a fare il carico di adrenalina, grinta e determinazione che ci consentono di arrivare provati ma soddisfatti alla fine di luglio” aggiunge Davide. “Milano è il posto in cui siamo nati, la nostra base operativa e non può esserci start migliore”.

Oltre i confini dei social: il programma Mi Games Ambassador

 

Le novità 2018 non si limitano alle tappe, o alla qualità delle strutture che, anno dopo anno, riescono ad offrire un’esperienza di gioco superiore. Per la quinta edizione il team Mi Games ha deciso di rafforzare la propria comunicazione avviando il programma “Mi Games Ambassador”. Espandere i propri confini, abbattere le distanze tra i partecipanti delle diverse tappe è sempre stata una delle prerogative fondamentali della manifestazione. Mi Games è sempre stato lo specchio dello sport in piazza, associando i propri valori con quelli dei partecipanti che nel corso degli anni sono cresciuti. Per la prima volta, ai volti imprescindibili di chi rende unico Mi Games si affiancano dei veri propri ambassador, giocatori di profilo nazionale che hanno deciso di abbracciare con gioia ed entusiasmo il progetto.

Il programma ha come obiettivo quello di avere due volti per sport, uno maschile e uno femminile, per avere la massima visibilità sul territorio italiano. Già definiti Martina Kacerik (Reyer Venezia) per la pallacanestro, Simone Buti (Volley Milano) e Giulia Pisani (ex Volley Busto Arsizio) per il beach volley, mentre sono in fase di conferma gli ambassador per le altre discipline.

Social Responsibility

Proseguono, inoltre, il sostegno del progetto alimentare a favore dei bambini colombiani in età scolare attuato in collaborazione con Italia por Colombia, la fondazione benefica dell’ex calciatore Ivan Ramiro Cordoba e il gemellaggio con Okapia Onlus. La Onlus per il quarto anno consecutivo porterà il format di Mi Games in Rwanda, nel distretto di Rulindo, consentendo a quattrocento bambini, di età compresa tra i sei e i dodici anni, di trascorrere tre giornate all’insegna dello sport e dello stare insieme.

Vedere ragazzi fare ore e ore di cammino per arrivare al distretto, vederli giocare, tifare e dormire assieme è stata una grande emozione e un forte incentivo per promuovere ancora di più questa iniziativa charity” racconta Davide. “Il prossimo step sarà quello di trovare un brand che voglia supportare esclusivamente progetto CSR di Mi Games e Okapia per espanderlo in altre nazioni e renderlo ancora più efficiente“.

Sponsor e partner

La manifestazione ha visto la conferma dei patrocini a livello nazionale, regionale e comunale, dal CONI Italia e dalle federazioni sportive.

Adidas, il marchio globale sinonimo di sport, sarà il fornitore ufficiale della manifestazione per supportare gli atleti anche dal punto di vista della fornitura tecnica, rinnovando il proprio impegno e dimostrando ancora una volta di credere fortemente nei valori che Mi Games trasmette. Sarà invece Radio Kiss Kiss il nuovo media partner della manifestazione che comunicherà l’evento su scala nazionale, animando le tappe del tour.

A livello di partnership, Mi Games sarà supportato da San Carlo (presente fin dalla prima edizione), Nerf, Noleggiocampi.it, Gatorade, Nilox, Acqua minerale San Benedetto, Algida, Deghi, Sagam e Idea Bellezza. Importante novità anche sul fronte ente di promozione sportiva.: sarà A.S.C il partner per il tour 2018.

Parola a Davide Ardizzone

A Settembre di ogni anno mi riprometto di non aggiungere tappe nuove per consolidare la manifestazione, ma ogni anno vengo sopraffatto dall’entusiasmo di portare i Mi Games in nuove città. Quando mi propongono una nuova location vado subito a vederla e un minuto dopo ho già in mente l’immagine dei nostri campi ed è un bellissimo punto di non ritorno. Quest’anno l’aggiunta di Napoli, Lecce e Lignano Sabbiadoro è molto significativa per noi: estendiamo il periodo di sport a 45 giorni, tocchiamo gran parte delle metropoli italiane e con entusiasmo guardiamo al futuro. È un passo importante che aggiunge un altro mattoncino al nostro traguardo più significativo, ossia quello di avere dieci tappe italiane entro il 2020. Sono soddisfatto del lavoro del giovane team Mi Games, perché si lavora con dedizione e passione, ma soprattutto con grande voglia di crescere. Cerchiamo di ampliare la nostra struttura italiana e ammetto che il passo europeo si avvicina sempre di più”.