Riforma delle seconde squadre: Balata non ci sta e minaccia il blocco del campionato cadetto

La Serie B non ci sta. Dall’arrivo di Mauro Balata, la serie cadetta non vuole più essere ostaggio della Serie A. Così dice no alla riforma delle seconde squadre, così come è stata pensata dalla FIGC. Lo vuole fare con fermezza minacciando il ritardo dei playoff di questa stagione e il blocco dei prossimi campionati.

LEGGI ANCHESquadre B in serie C: l’ennesimo contributo della Serie A all’impoverimento del calcio

Serie B e Serie C contestano la mancata condivisione del progetto, la totale assenza di comunicazione e la mancanza di rispetto nei confronti di categorie che sarebbero danneggiate fortemente da questo progetto.

“D’accordo con le societàsi legge nella nota diffusa dalla Lega Bsi è deciso di convocare al più presto un’Assemblea straordinaria al fine di adottare iniziative finalizzate a richiedere la revoca e/o modifica del provvedimento. Gli organi della Lega B sono in ogni caso mobilitati in sede permanente per adottare ogni iniziativa ritenuta utile per contrastare tale provvedimento anche relativamente ai playoff ed ai playout della corrente stagione sportiva e al blocco del campionato della prossima”.