Mazzotta-Nardò: prima la smentita dei neretini, poi la risposta del giovane imprenditore: “Non ho bisogno di pubblicità”

manuel mazzotta

Durante la conferenza stampa tenuta ieri dal Nardò Calcio, in diretta anche sulla Pagina Facebook della società neretina, i dirigenti hanno risposto a diverse domande e curiosità dei giornalisti presenti.

Tra i diversi argomenti trattati, anche la questione relativa all’interesse di Manuel Mazzotta, già patron del Melendugno, alla squadra militante nel campionato di Serie D. Alla precisa domanda sull’argomento, i dirigenti hanno tenuto a specificare che si è trattata solo di una boutade appresa dai giornali (compreso Pianetalecce, evidentemente) e che nessun dirigente del Nardò ha mai avuto a che fare con Mazzotta, men che meno il presidente Fanuli, il quale comunque si è detto disponibile ad ascoltare eventualmente il giovane imprenditore salentino.

Sull’argomento è tornato anche Manuel Mazzotta che ha tenuto a precisare quanto segue: “Vorrei precisare che non ho bisogno di pubblicità, così come è stato detto ieri in conferenza stampa. Mentre ero a casa mia o a lavorare per le mie aziende, il sottoscritto è stato raggiunto dal sig. Alessio Antico, persona che ho conosciuto come persona seria ed onesta, con l’intento di farmi avvicinare al Nardò. A seguito del primo approccio, sono seguiti due altri incontri: uno proprio a Nardò ed un altro presso il mio stabilimento balneare a San Foca. In queste due occasioni si è parlato del futuro della Società, dei suoi progetti, e mi è stato illustrato il quadro societario. Il sig. Antico ha fatto pressioni affinché accelerassimo la situazione e affinché si evolvesse in una trattativa vera e propria. A questo punto, ho chiesto che mi fosse concesso qualche giorno e che si organizzasse un incontro con i commercialisti per capire attraverso uno studio contabile quali fossero le condizioni della Società del Nardò, contestualmente ho chiesto un incontro con il Presidente Fanuli. L’appuntamento era stato fissato per lunedi scorso, poi saltato per miei personali impegni lavorativi. 

Ad ogni modo, il sig. Alessio Antico ha sempre ribadito il fatto che il presidente Fanuli era a conoscenza di tutti i nostri incontri e che stesse cercando forze nuove in Società e che, a tal proposito, si è prodigato personalmente per individuare le migliori soluzioni.

Non accetto, dunque, di passare per un pagliaccio in cerca di visibilità. Al netto di quanto accaduto ieri in conferenza stampa, dichiaro ufficialmente che non sono interessato più al Nardò calcio. Mi dispiace per i suoi tifosi, che ringrazio fortemente per le parole che hanno speso per me in questi giorni, ed auguro a loro le migliori soddisfazioni. Continuerò il mio progetto con il Melendugno Calcio, continuando a vincere per il mio paese”.