Akragas, Matera e Cosenza: ancora voi sul nostro cammino2 min read

Guardate il calendario e provate a trovare delle analogie con gli anni passati. Vedrete che nelle prossime tre partite il Lecce affronterà Akragas, Matera e Cosenza. Quello che aspetta i giallorossi sarà un trittico di gare toste, sia mentalmente che fisicamente. Abbiamo notato, però, che anche due stagioni fa, durante l’era Braglia per intenderci, il Lecce ha affrontato, in un ordine diverso, lo stesso calendario, giocando contro queste tre compagini.

In quel periodo i salentini ottennero un magro bottino, racimolando nei tre match solo quattro punti, frutto di una incredibile vittoria ottenuta in quel di Cosenza , per 4 a 3, dopo una partita surreale ed emozionante; una sconfitta in casa contro il Matera, probabilmente ricorderete l’errore di Camisa che permise il vantaggio lucano ed i miracoli di Bifulco, ed un pareggio, sempre al “ Via Del Mare”, nel confronto con l’Akragas. Quel Lecce era una squadra diversa, solo cinque giocatori di quella rosa indossano ancora la casacca giallorossa, ossia Lepore, Legittimo, Perucchini, Cosenza e Caturano. La sconfitta con il Matera ed il seguente pareggio con i siciliani aprirono una crisi senza fine, culminata poi con l’eliminazione dai play off in semifinale con il Foggia.

La truppa di Liverani, invece, affronterà questo triplo impegno consapevole dei propri mezzi, sicura della sua forza e con un solo obbiettivo in testa. A Siracusa, nella sfida con gli agrigentini, sarà necessario mettere tutta la rabbia accumulata in questa settimana. Trapani e Catania non sono poi cosi lontane ed un ulteriore passo falso potrebbe ringalluzzire le loro speranze di promozione diretta. Dopo la trasferta siciliana, le gare con Matera e Cosenza ci diranno dove vuole arrivare questo Lecce. Soprattutto la trasferta contro gli uomini di Braglia sarà un probabile spartiacque del nostro campionato. Il mister toscano, siamo certi, farà di tutto per metterci i bastoni tra le ruote, ma questo Lecce è in grado di aggirare e superare l’ostacolo.

Abbiamo voluto far notare questa somiglianza di calendario per mettere in chiaro, qualora ce ne fosse bisogno, quanto siano importanti le prossime tre battaglie che i salentini andranno a giocare. Siamo ufficialmente entrati nella fase finale del campionato, ogni punto potrebbe essere decisivo e questo lo sappiamo tutti. Società, allenatore, giocatori, stampa e tifosi possono e devono dare il loro contributo, il Lecce deve andare in B.