Cosenza-Lecce: tutti i precedenti tra i due club

di Davide De Santis -Si può definire un grande “classico” la sfida tra Cosenza e Lecce, difatti la squadra silana è al primo posto tra le squadre più incontrate dal Lecce nel corso della sua storia. In Calabria i precedenti sono ben 34 (8 in Serie B, 24 in Serie C e 1 in I Serie Interregionale). Il bilancio non  positivo per i colori giallorossi, i salentini sono riusciti a raccogliere soltanto 5 vittorie e 9 pareggi al netto di 20 sconfitte, 35 i gol fatti e 56 quelli subiti.

La prima sfida tra le due squadre si giocò il lontano 18 ottobre 1936 quando il Lecce vestiva una inedita maglia bianca con inserti neri. La squadra di casa si portò in vantaggio per ben due volte con Frione e Lodi ma fu ripreso prima da Buin e poi dal compianto Raffaele Anguilla.

Il 3 giugno del 1951, invece, il Lecce conquistò la prima vittoria della sua storia in terra silana. Alla penultima giornata di campionato, i ragazzi guidati dall’allenatore Brezzi (ex giocatore giallorosso negli anni ’20) si imposero per 2-1 grazie alle reti realizzate dal centrocampista barese Colella (primo e unico gol in giallorosso) e dal bomber Bislenghi (che poi sbagliò anche un calcio di rigore).

Tra le tante sconfitte subite dal Lecce c’è da ricordare quella della stagione 1972/73 quando il Cosenza pose fine all’imbattibilità del Lecce che durava da ben venti partite. I giallorossi riuscirono a passare in vantaggio grazie all’ala Carella ma poi furono raggiunti e superati dalle reti di Bompiani (gravissimo errore del portiere Trevisan nell’occasione) e Peressin. Dopo quella pesante sconfitta l’allora Commissario Solombrino decise di affiancare Attilio Adamo all’allenatore Corradi nei rapporti tra squadra-società. Questa scelta fu decisa dalla società fu uno dei motivi per cui l’allenatore emiliano decise di dimettersi. Al suo posto arrivò un altro emiliano, Maino Neri, ex calciatore dell’Inter.

Le altre vittorie, il Lecce le conquistò nelle stagioni 1967/68 (netto successo per 3-0 con reti di Cesana, Taiano e Sacchella), 1975/76 che sancì il ritorno del Lecce in Serie B dopo 27 anni (addirittura fu di 6-1 il risultato con tripletta di Loddi e reti di Montenegro, Nastasio e autogol di Rabacchin), 2002/03 (2-1 grazie alla doppietta di un giovanissimo Mirko Vucinic) e 2015/16 con Piero Braglia in panchina: in quest’ultimo confronto tra le due squadre, risalente a poco più di un anno fa (26 marzo 2016), il Lecce si aggiudicò la partita con un rocambolesco 4-3. Per i giallorossi andarono a segno Moscardelli (doppietta), Surraco, autogol di Tedeschi (su iniziativa di Caturano). Per i calabresi, invece, segnarono l’attuale terzino giallorosso Simone Ciancio, Cavallaro e La Mantia.