Taurino, dal campo alla panchina della Virtus Francavilla: la scheda

Prima ha condotto la Virtus Francavilla alla doppia promozione dall’Eccellenza alla Lega Pro giocando al centro della difesa con la fascia di capitano stretta al braccio, dopodiché ha appeso gli scarpini al chiodo e si è seduto al fianco di Antonio Calabro assumendo le vesti di suo vice. Stiamo parlando di Roberto Taurino, l’allenatore in seconda della Virtus Francavilla.

Anche per lui, come per De Toma e Vetrugno dei quali vi abbiamo parlato nei giorni scorsi, quella di domenica sarà una partita speciale, essendo originario di Lecce. Taurino ha alle spalle una lunga carriera da calciatore iniziata nel Toma Maglie nella stagione 1997/98. La stagione seguente si trasferisce al Brindisi, una delle squadre alle quali è legata maggiormente la sua carriera. Veste infatti la maglia biancoazzurra prima dal 1998 al 2004 e poi dal 2008 al 2012, diventando capitano della squadra e collezionando oltre 300 presenze. Nel mezzo fra le due lunghe esperienze brindisine ha giocato con Grosseto, Perugia e Venezia. Dopo la stagione 2012/13 al Nardò, l’anno seguente si trasferisce al Gallipoli allenato da Calabro e conquista la promozione in Serie D. Nell’estate del 2014 lo stesso Calabro lo vuole alla Virtus Francavilla, squadra della quale prenderà i gradi di capitano e che dal centro della difesa guiderà alla vittoria dei campionati di Eccellenza e Serie D.

Al termine della stagione 2015/2016, culminata con il raggiungimento dell’obiettivo della promozione in Lega Pro, Taurino decide di lasciare il calcio giocato ma resta ugualmente all’interno della squadra diventando il secondo allenatore di Calabro. Dopo aver tagliato traguardi importanti da calciatore, anche dalla panchina Taurino ha fatto valere la sua conoscenza calcistica e la sua esperienza, contribuendo assieme a Calabro a far sì che la Virtus Francavilla diventasse una fra le formazioni più forti e complete del Girone C di Lega Pro.

Iweblab