Ciancio, nel…ruolo giusto al momento giusto

Lecce-Vibonese, mancano dieci minuti al termine della partita, il risultato è fermo sull’1-1 e si iniziano a intravedere i fantasmi del passato, quando spesso nelle scorse stagioni il Lecce si scioglieva nei momenti decisivi perdendo l’opportunità di affondare il colpo in classifica nei confronti delle dirette rivali.

Poi arriva un lampo, un’azione quasi zemaniana che con tre tocchi di palla copre 40 metri di campo e ribalta il risultato a favore del Lecce. Protagonista di questa combinazione da manuale che ha portato al 2-1 di Marconi è stato Simone Ciancio, autore dell’assist e dello splendido inserimento nella difesa della Vibonese nonché giocatore che nelle ultime due partite si è ampiamente rilanciato nelle gerarchie della squadra.

Ciancio è il jolly della difesa, un giocatore completo, forte fisicamente ma, al tempo stesso, fulminante nello scatto, che pur essendo un terzino destro naturale riesce a dimesticarsi anche sulla sinistra e all’occorrenza, nel caso in cui due fra Giosa, Drudi e Cosenza dovessero essere assenti, nel ruolo di difensore centrale. Nei venti incontri in cui è partito titolare, per dodici volte è stato schierato a sinistra e nelle restanti otto a destra, dove il suo rendimento migliora decisamente, in quanto può con facilità arrivare sul fondo e mettere palloni pericolosi in area. Va sottolineato come anche quando non giochi nel suo ruolo naturale riesca ugualmente ad offrire un importante contributo alla prestazione della squadra, assicurando una buona tenuta difensiva pur perdendo qualcosa in fase d’attacco, dove è costretto a perdere un tempo di gioco per rientrare sul suo piede migliore, il destro, al fine di crossare verso l’area.

Nel mese di gennaio Ciancio era un po’ sparito dai radar, ma, complice un calo di Vitofrancesco nelle ultime giornate, Padalino lo ha rilanciato nel suo ruolo naturale ed il ragazzo ha risposto presente fornendo due importanti prestazioni a suon di sgroppate avanti e indietro lungo la fascia con puntuali sovrapposizioni a beneficio dell’esterno d’attacco, ed in una fase della stagione, nella quale il Lecce si sta giocando tantissimo e dove i dettagli fanno la differenza, si potrebbe dire che l’utilizzo di Ciancio stia avvenendo nel ruolo giusto giusto al momento giusto. In questo senso, un giocatore in gran forma, come l’ex Cosenza ha dimostrato di essere nelle ultime due uscite, può risultare un fattore fondamentale in grado di permettere alla squadra di sviluppare un buon volume di gioco lungo l’out di destra nonché di sbloccare situazioni complicate con importanti giocate proprio come accaduto nel match dello scorso sabato.

Iweblab