Montini, la stella del Monopoli: la scheda

Con 9 gol all’attivo in campionato è uno dei pezzi pregiati del Girone C di Lega Pro, nonché assoluta stella del Monopoli. Stiamo parlando di Mattia Montini, attaccante classe ’92 di scuola Roma.

Cresciuto nelle giovanili della squadra capitolina, al fianco di giocatori già affermati in Serie A e B come Florenzi, Politano e Ciciretti, il centravanti originario di Frosinone inizia a far parlare di sé nel 2011, quando decide la finale del Campionato Primavera con una tripletta nella vittoria della Roma per 3-2 sul Varese.

Sembra l’inizio di una luminosa carriera ma qualcosa va storto. Va a giocare a Benevento in Lega Pro, ma un problema al ginocchio frena la sua crescita calcistica. Poi decide di puntare su di lui il Cittadella in Serie B, ma anche qui alcune noie al ginocchio gli impediscono di affermarsi. Passa poi da Juve Stabia ed ancora Benevento, dove non lascia però molte tracce di sé, fino ad arrivare alla stagione 2014/15 quando è in forza all’Arezzo, dove però il rapporto con mister Capuano non è propriamente idilliaco. Lo scorso anno per lui soli 4 gol con la maglia della Pro Patria, squadra protagonista in negativo della passata stagione nel Girone A di Lega Pro terminato all’ultimo posto con una sola vittoria.

In estate arriva la chiamata del Monopoli, dove il giovane centravanti si afferma definitivamente. Chiude il girone d’andata con 9 reti all’attivo, fornendo sempre prestazioni di altissimo livello, al punto che una squadra attenta ai giovani nostrani come il Sassuolo decide di mettere gli occhi su di lui. Ma Montini ora ha il pensiero rivolto unicamente al Monopoli e all’obiettivo di trascinare con i suoi gol i biancoverdi in un piazzamento playoff, a partire già dal match di giovedì contro il Lecce, dove la retroguardia giallorossa dovrà stare attenta a prendere le necessarie contromisure per arginare uno dei centravanti più forti della categoria.