Fidelis Andria-Lecce 11 mesi dopo: ecco tutti i precedenti

precedenti-andria-lecce

Dopo esattamente 11 mesi dall’ultimo precedente, il Lecce ritorna a giocare contro la Fidelis Andria. I precedenti (sei in totale in partite di campionato) giocati nella città federiciana (due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta) sono in favore del Lecce che, però, non ottiene la vittoria e mette a segno una rete dal lontano ottobre 1992.

La prima sfida risale all’11 dicembre del 1955 in una gara valida per il campionato di IV Serie (l’equivalente dell’odierna Serie D). L’Andria era allenata dall’ex trainer giallorosso Raffaele Costantino mentre sulla panchina leccese sedeva il suo vecchio allievo Carmelo Russo (che da poco aveva sostituito Gallea). Il Lecce si presentò al “Comunale” di Andria pensando solo a far risultato rinunciando quasi del tutto albel gioco. Riuscì nel suo intento grazie ad una rete della guizzante ala Bartolaccini che al 20’ del secondo tempo, rubata palla ad un difensore avversario, batteva il portiere di casa Guarascio (leccese ed ex giallorosso). Arbitro di quella gara era il Sig. Cataldo di Roma, ovvero il famoso Mimmo Cataldo che vent’anni più tardi inizierà a lavorare per il Lecce facendo le fortune della squadra salentina.

Appena una stagione più tardi la seconda sfida che terminò in parità per 2-2. Per il Lecce segnarono l’attaccante Noè con una spettacolare girata a rete e Ariagno. Affinchè Andria e Lecce ritornassero ad incontrarsi in una gara di campionato dovettero passare ben 35 anni:era il 4 ottobre del 1992 e sulla panchina andriese sedeva il figlio di “Don Carmelo”, Mario Russo, che non riuscì, però, a ripetere il successo ottenuto dal padre. Fu, infatti, il Lecce guidato da “Maciste Bolchi” a vincere, nonostante le assenze dei tre attaccanti titolari, per 3-2 grazie alle reti di Orlandini (spettacolare tiro dalla distanza), Ceramicola e Cinello ritornando così ad assaporare il gusto della vittoria fuori casa dopo ben 13 mesi!

Nella stagione 1994/95 l’unica sconfitta per il Lecce per 1-0. Fu una partita sfortunata per i giallorossi in quanto il portiere di casa Pierobon si rese protagonista di ottimi interventi che negarono al Lecce la gioia del gol.

Gli ultimi due precedenti si sono conclusi entrambi a reti inviolate: nella partita del 26 settembre 1998 il protagonista in positivo dell’incontro fu Lorieri che neutralizzò un rigore a Minetti mentre quello in negativo fu il centrocampista Francesco Cozza che incredibilmente sbagliò un gol già fatto: a neanche un metro dalla porta sguarnita colpì la traversa. Nella partita dello scorso 17 gennaio il Lecce di Braglia portò a casa un sofferto pareggio grazie alle parate del portiere Perucchini.

dettaglio-andria-lecce

Iweblab