Il Lecce B stupisce ma non basta. Matera avanti in Coppa

Allo stadio XXI Settembre “Franco Salerno” va in scena Matera-Lecce, match valido per il secondo turno di Coppa Italia Lega Pro.

Gaetano Auteri schiera il Matera con un 4-3-3 affidando l’attacco a Carretta, Casoli e Louzada. Padalino mette in campo il Lecce con un inedito 4-4-2 che prevede Chironi fra i pali, Capristo, Freddi, Vinetot, Contessa a comporre il quartetto difensivo, Vutov, Fiordilino, Maimone, Doumbia in mezzo al campo con Morra e Persano a comporre il tandem d’attacco.

Dopo soli trenta secondi dal fischio d’inizio è subito il Matera ad affacciarsi in avanti con un cross dalla destra di Armellino per Iannini che colpisce di testa da distanza ravvicinata un pallone debole bloccato da Chironi.

Al secondo minuto di gioco è il Lecce ad andare ad un passo dal gol. Su calcio d’angolo di Vutov colpisce di testa Morra, ma il pallone rimbalza sul palo e sulla respinta il centravanti leccese non riesce a centrare la porta.

Partita vivace e dai ritmi alti, con il Matera ancora pericoloso in attacco grazie ad Armellino che al 5’ impegna Chironi con un tiro dalla media distanza respinto in volo dall’estremo difensore giallorosso.

Risponde il Lecce al 10’ con un colpo di testa di Vutov servito da un cross dalla destra di Capristo che termina di poco largo.

Al 16’ Vinetot è il primo ammonito del match per una trattenuta su Carretta che si involava verso l’area di rigore leccese.

Al 27’ minuto di gioco il Matera passa in vantaggio. Louzada entra in area dalla sinistra e mette in mezzo un pallone impattato di tacco da Iannini che si insacca in rete beffando Chironi sul primo palo.

Dopo mezz’ora di gioco il Lecce si spinge in avanti con Doumbia che dopo un azione personale cade in area di rigore. Per l’arbitro è simulazione e arriva puntuale il cartellino giallo per l’esterno di centrocampo giallorosso.

Ancora Matera pericoloso in avanti con Armellino che raccoglie il pallone fuori dall’area di rigore dopo un calcio d’angolo e scaglia al volo un tiro violento che Chironi devia di pugno sul palo.

Termina sull’1-0 la prima frazione di gara, con un Matera che dopo il vantaggio di Iannini si è più volte affacciato in avanti alla ricerca del raddoppio facendo però attenzione a non porgere il fianco alle ripartenze del Lecce.

maffei pianetalecceL’inizio di ripresa è all’insegna del Lecce che trova al 51’ il gol dell’1-1 con Persano. Il centravanti giallorosso, servito da un cross dalla sinistra di Contessa, trova la rete con uno splendido tocco di prima intenzione dall’altezza del dischetto del rigore con il pallone che scavalca il portiere e si insacca appena sotto la traversa.

La partita si ravviva e il il Matera al 55’ con una ripartenza veloce mette Casoli a tu per tu con Chironi, ma l’attaccante dei biancazzurri spara un diagonale sul palo. Sul ribaltamento di fronte è pericolo il Lecce con Doumbia che con un pericoloso tiro dalla distanza costringe il portiere avversario a deviare in corner.

Superata l’ora di gioco arrivano le prime sostituzioni. Al 69’ il Matera esaurisce tutti i tre cambi con De Franco, Strambelli e Di Lorenzo che subentrano a Scognamiglio, Iannini e Meola. Nel Lecce entra Giglio al posto di Capristo.

Il match scorre senza particolari sussulti fino al 75’, quando il Matera colpisce il terzo legno del match con il pallone che dopo un rimpallo fra Giglio e Louzada colpisce la traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta.

Seconda sostituzione per il Lecce al 78’ con Rosafio che subentra a Morra.

Al minuto 88 viene fischiato un calcio di rigore per il Matera dopo un contatto fra Giglio e Louzada al limite dell’area. Strambelli si presenta sul dischetto e spiazza Chironi, siglando così il gol del 2-1.

Padalino manda in campo Mengoli per Vutov, mentre l’arbitro assegna 5 minuti di recupero.

Subìto il colpo del gol del 2-1, il Lecce non trova la forza di imbastire un forcing finale per cercare di riagguantare il pareggio ed il match termina sul 2-1. I giallorossi vengono così eliminati dalla Coppa Italia Lega Pro dal Matera che nel prossimo turno affronterà il Foggia.

Iweblab