Il Nardò si veste di giallorosso: ecco gli ex Lecce Carrozza, Diarra e Petrachi. Preso in prestito Morello

Nardò Morello Carrozza Diarra

Il Nardò fa il botto! Tesserati ben 5 atleti che ufficialmente vestiranno la maglia granata.

Si tratta di Vincenzo Corvino, Drissa Diarra, Alessandro Carrozza, Andrea Morello, Davide Petrachi.

Corvino, atleta ben noto agli sportivi neretini, classe ’91, nasce calcisticamente nella juniores del Nardò per poi approdare in prima squadra. Dopo aver disputato un campionato di serie D e dopo aver messo a segno 4 gol in 12 presenze, si trasferisce a Brindisi per poi ritornare ancora in maglia granata. Nelle stagioni 2013/2014 e 2014/2015 veste rispettivamente le maglie di Monopoli (serie D) e Chieti andando a segno 8 volte. Ritorna a Nardò nella gestione Fanuli, disputando un campionato di Eccellenza e metà campionato di Serie D. Con Ragno in panchina non ha molto spazio, così decide di trasferirsi a Casarano in Eccellenza. Vincenzo Corvino, esterno d’attacco o seconda punta, conosce molto bene la piazza neretina che lo ha potuto apprezzare per le doti tecniche e umane.

Drissa Diarra, centrocampista, nato Bamako (Mali) il 7 luglio del ’85. Diarra, arriva in Italia e precisamente al Lecce nel 2002. Nella formazione primavera leccese, allenata da Roberto Rizzo, colleziona numerosi successi tra cui 2 Scudetti, 1 Coppa Italia e 1 Super Coppa, e quattro presenze in A. Diarra, ha vestito anche le maglie di Perugia, Lucchese, Bellinzona (debuttando anche in Coppa Uefa, attuale Europa League, contro il Galatasaray). Nella sua ultima stagione ha vestito la maglia del Chiasso in Challenge League, categoria equivalente alla nostra Serie B.

Ha militato anche con la nazionale maliana, partecipando al Mondiale Under-20 del 2001 e al Mondiale Under-20 del 2003 negli Emirati Arabi.

Alessandro Carrozza. Esterno sinistro d’attacco, nato a Gallipoli nel ’82, dopo 90 presenze e 19 gol con la maglia del Gallo, approda al Pisa in serie B. Nel 2009 passa al Varese dove contribuisce con gol ed assist al raggiungimento dei play-off per la promozione in serie A. Da qui, il passaggio nella massima serie proprio con l’Atalanta. Ha indossato anche le maglie di Taranto, Spezia, Juve Stabia e Lecce squadra dalla quale ha rescisso pochi giorni fa per indossare la casacca granata. Per lui tanta esperienza e tanto professionismo.

Andrea Morello. Classe ’97, nato a San Pietro Vernotico, 19 anni appena compiuti. Ruolo terzino sinistro e all’occorrenza difensore centrale. Cresce e matura nel settore giovanile del Lecce dove si mette in evidenza. L’anno scorso il passaggio nella juniores del Torino. Il ritorno alla casa giallorossa gli vale quest’anno la convocazione in Coppa Italia. Ma la voglia di mettersi in gioco ed in evidenza e tanta e accetta con entusiasmo il trasferimento nell’ACD Nardò.

Davide Petrachi. Portiere classe ’86. Per lui una conferma in maglia granata dopo la militanza nella scorsa stagione (da dicembre) pur non avendo mai avuto l’occasione di esordire stante la regola degli under e della qualità di Chironi. Tanta serietà per Davide che ha accettato con professionalità la panchina. Per lui una carriera sostanzialmente maturata nel Lecce tranne una parentesi nel Melfi, nel Lanciano e nel Martina Franca.

Iweblab