Virtus Francavilla

Ogni anno si scrivono importanti pagine di sport sugli almanacchi del calcio. In questa, tra le altre, sono state scritte storie di ‘prime volte’ come quelle del Crotone in serie A e del Benevento in serie B. Molte altre ancora ve ne saranno da qui al termine degli altri campionati.

In Serie D, dopo il ritorno tra i professionisti del Parma, si registra bagarre per il girone H, quello in cui Virtus Francavilla, Taranto, Nardò e Gallipoli hanno dato vita ad un campionato avvincente. Per la verità il verdetto del ‘Gallo’ non è entusiasmante: torna in Eccellenza dopo aver conquistato appena 21 punti in classifica a 90 minuti al termine della stagione.

Il Nardò ci ha creduto fino alla fine ma poi ha dovuto cedere il passo proprio ieri, tra le mura amiche, perdendo contro il Manfredonia. Per la verità si tratta della seconda sconfitta consecutiva perché anche contro il Francavilla in Sinni ha lasciato per strada i tre punti. A Fondi i neretini si giocheranno l’accesso ai playoff.

Storia diversa per il Taranto che tiene il passo della squadra del presidente Magrì, capolista indiscussa da inizio campionato. Per i rossoblù non sarà una gara facile poiché andranno a far visita proprio al Francavilla in Sinni che è terzo e spera di ottenere un miglior piazzamento playoff ai danni proprio della squadra in riva allo Jonio.

Per la Virtus Francavilla, sono autorizzati gli scongiuri, dovrebbe essere invece una giornata di festa. In casa, davanti al proprio pubblico, i brindisini potrebbero riscrivere la storia vincendo il campionato ed accedendo per la prima volta alla Lega Pro, quindi nei professionisti.