Pagni: “Braglia non è che sia uno che inventa calcio, ma…”

Danilo Pagni

Sorprese, delusioni e conferme del girone C della Lega Pro e crisi tecnica del calcio italiano. Temi su cui è intervenuto, per TMW RADIO, Danilo Pagni, collaboratore dell’area tecnica del Chievo che i campionati della terza serie, e della D, li ha osservati e monitorati con particolare attenzione.

Questo il suo pensiero: “Il Benevento di Auteri, che ha vinto il campionato, non fa notizia più di tanto. Eppure quest’anno, nonostante si covasse pur sempre il sogno della serie B, era partito con minori aspettative. Vigorito ha investito tantissimo in questi anni, ma nel calcio ci sono tanti ostacoli e tante variabili. Il Lecce, col cambio di allenatore, è andato molto meglio. Braglia non è che sia uno che inventa calcio, ma è una persona pratica e ha portato risultati diversi. Il Foggia ha espresso il miglior calcio ma ha ottimi elementi e alternative, basta vederne la panchina. Il secondo posto non è da buttare anche se non è neanche un grande successo. Insisto su Auteri: la vera differenza l’ha fatta lui. Io l’ho avuto come allenatore per diversi anni e adesso merita di misurarsi nuovamente con la Serie B“.

Iweblab