Zerini e Bucchi fanno 200; Brindisi regala l’ultima vittoria casalinga: battuta Caserta 73-55

Enel Brindisi

Una serata particolare quella del 24 aprile, una serata in cui le emozioni pre- e post-gara sorpassano quelle messe in campo durante il gioco. Caserta deve lottare per non scivolare nel brutto vortice chiamato retrocessione; Brindisi invece non ha più nulla da chiedere, dopo aver consolidato una sicura salvezza, ma chiama a sé tutto il Palazzo per celebrare la 200esima presenza in maglia biancoazzurra del capitano Andrea Zerini, da quando nel 2011 approdò nella città brindisina.

200 presenze le firma anche coach Bucchi sulla panchina, che allo stesso tempo saluta e ringrazia tutti i tifosi di contrada Masseriola, dopo l’annuncio in settimana del suo addio a fine stagione.

Grandi, lunghi applausi e striscioni omaggianti per gli uomini cardine di questa squadra, di cui sicuramente nessuno dimenticherà il nome e ai quali saremo sempre grati per ciò che hanno fatto per il basket brindisino.

Tutto è pronto per l’avvio del match: Bucchi schiera Banks, Scott, Cournooh, Zerini e Anosike; Caserta risponde con Jones, Siva, Downs, Hunt e Giuri. I primi sei punti in casa Enel sono tutti firmati Anosike, che vince il duello sotto canestro contro Bobby Jones. Dall’altra parte Hunt segna libero a canestro, nonostante la Juve giochi azioni d’attacco poco efficienti. Solito Adrian Banks imperatore che segna da dentro e fuori la linea dei 6,75 e porta Brindisi sul +6 alla fine del primo quarto (19-13).

Due sottomano di Gagic aprono il secondo periodo di gioco, ma la sua presenza sotto canestro viene surclassata dai lunghi casertani che chiudono bene in difesa, costringendo il pivot biancazzurro a delle brutte palle perse. La palla per Caserta gira poco, i ragazzi non si intendono in fase di passaggio e non riescono così a recuperare lo svantaggio; l’Enel nel frattempo non allunga il distacco e porta gli avversari all’intervallo sul 28-24.

Nella ripresa è subito cavalcata Brindisi, che affidandosi a Banks torna sul +11 dopo tre minuti di gioco. I campani subiscono un parziale di 7-0 e sentono la tanta pressione sul campo; Cinciarini e Downs sbloccano il punteggio per gli ospiti, l’Enel però si serve di Harris che con 3/4 da fuori area (11 pt tot) mette a tacere la panchina casertana alla fine del terzo quarto. 45-39.

Ultimo quarto in cui il play Siva e il lungo Jones provano a suonare la carica ai bianconeri, ma quando si ha un avversario imprevedibile come Banks (27 pt, 3 rimbalzi e 3 assist tot) è difficile vincere il confronto. L’Enel raggiunge il +15 dopo cinque minuti con Banks, Harris e anche Cardillo a segnare da tre. Caserta alza bandiera bianca a due minuti dalla fine, quando proprio i tifosi venuti in trasferta abbandonano il Palazzo in segno di protesta. Termina il match per 73-55 sotto un grande applauso del PalaPentassuglia.

 

 

Dalla sala stampa:

Coach Dell’Agnello: “Peccato perché era una partita davvero importante per noi, abbiamo costruito dei buoni tiri ma non abbiamo concretizzato niente; Brindisi era in uno stato d’animo diverso dal nostro perché non aveva più nulla da chiedere, mentre mi aspettavo di più dai miei ragazzi; abbiamo le rotazioni corte, ma quando anche i giocatori migliori non segnano subentra la sfiducia. Lunedì mattina si farà subito allenamento al PalaMaggiò”.

Coach Bucchi: “Sono emozionato e non ho parole per ringraziare tutti, partendo dal Presidente, da tutta la società e dai ragazzi ai giornalisti, i tifosi e tutta la città di Brindisi. Sono stati 5 anni importanti per me, insieme a voi ci siamo tolti parecchie soddisfazioni, abbiamo vissuto momenti bellissimi e altri meno, ma siamo sempre riusciti a risollevarci. Chi viene qui vive un’oasi della pallacanestro, ho ricevuto tanto a livello affettivo da tutti ed è la cosa che più mi porterò sempre nel cuore. La partita di oggi passa ovviamente in secondo piano, questo è un momento indescrivibile che rimarrà impresso per tanto tempo”.

BRINDISI: Banks 27, Harris 11, Anosike 6, Scott 11, Cournooh 3, Soko 0, Cardillo 3, Trotter 3, Gagic 4, Zerini 5.   Rimbalzi: 26   Palle perse: 18         Assist: 14

CASERTA: Downs 5, Siva 7, Hunt 18, Cinciarini 9, Jones 11, Giuri 5, Slokar 0.   Rimbalzi: 25    Palle perse: 23   Assist: 11

photo by: Enel Basket Brindisi

Iweblab