Tre punti di vero cuore

Giuseppe De Feudis

Tre giornate al termine della stagione regolare del campionato di Lega Pro, che nel Girone C vede il Lecce terzo e prossimo ai play-off, e la Paganese nona a un solo punto dalla matematica salvezza.

I salentini negli ultimi tre incontri hanno rimediato solo due punti, venendo così scavalcati in classifica anche dal Foggia. Braglia decide di far rifiatare diversi giocatori che in questa stagione hanno sempre giocato titolari: parliamo di Moscardelli, Doumbia e Legittimo che si siedono in panchina e di Salvi che resta a casa. Il tecnico toscano punta sulla coppia offensiva composta da Caturano e Curiale con alle spalle Surraco. A centrocampo rientra dopo diversi mesi seduto in panchina, l’ex capitano del Cesena Giuseppe De Feudis.

Al 9’ lungo lancio in profondità per Curiale che riesce a lottare contro due avversari e a tirare, ma Marruocco riesce a respingere. La risposta della Paganese arriva 30 secondi dopo con un colpo di testa in area di Sirignano respinto in angolo da Bleve.

Scorrono i minuti, il Lecce attacca e la Paganese riesce a contenere. Al 28’ corner per i giallorossi, palla per Abruzzese che stoppa e tira con la sfera che si spegne sul fondo. Al 33’ calcio di punizione dai 35 metri di Lepore che costringe Marruocco in una super parata in calcio d’angolo.

Al 36’ l’arbitro manda negli spogliatoi Piero Braglia, il nervosismo in campo è davvero alto. Tre minuti più tardi Surraco serve in profondità Curiale che prova il tiro: pallone alto sopra la traversa. Al 41’ ancora Lecce: Caturano riceve in area da De Feudis, tira ed ancora una volta Marruocco respinge in angolo.

Il portierone della Paganese si stira al 45’ e viene sostituito dal Borsellini. L’arbitro assegna due minuti di recupero, la Paganese si rende pericolosa con un cross di Della Corte: Cosenza e Bleve si scontrano ed il colpo di testa di Cunzi finisce fuori.

Nella ripresa il Lecce attacca e crea, ma la Paganese riesce a contenere gli assalti dei giallorossi. Al 14’ i salentini trovano la rete con una botta da fuori area di De Feudis che batte Borsellini per l’1-0.

Al 18’ contropiede della Paganese con Cunzi che viene atterrato da Cosenza: rosso diretto per il difensore del Lecce. I giallorossi cambiano subito inserendo Legittimo e Moscardelli per Surraco e Caturano. La Paganese risponde con due nuove sostituzioni: dentro Deli e Tommasone per Esposito e De Vita.

Il Lecce potrebbe raddoppiare con Curiale che entra in area e prova un destro che viene respinto in angolo da Borsellini.

Si mettono male le cose in casa Lecce perché si fa male Abruzzese: l’ex Crotone viene sostituito da Alessandro Camisa.

L’arbitro assegna sei minuti di recupero, Curiale riesce a far espellere Sirignano e a mettere le due squadre in parità numerica in campo. Il Lecce vince e si porta a casa tre punti importantissimi per la sua classifica. I giallorossi hanno lottato con il cuore restando compatti per tutta la partita. Si torna alla vittoria ed ora testa al Benevento.

Iweblab