L’iniziativa nasce per dare un concreto aiuto a chi in città si occupa di gestire ben cinque mense e posti alloggio per nostri concittadini in difficoltà economiche e migranti che scappano da guerre e povertà. Figura di primo piano nel portare avanti queste strutture, è don Attilio Mesagne che da anni è impegnato in questa attività. Don Attilio, tra l’altro, è tifosissimo del Lecce.

L’idea di intraprendere questa iniziativa è rivolta non solo a dare concretamente un aiuto a chi con il proprio volontariato ogni giorno sta vicino alle persone più bisognose, ma anche per far conoscere alla città che esistono queste realtà e che il calcio oltre ad essere una passione ed un divertimento, può rappresentare anche impegno sociale e solidarietà.

Infine, con l’arrivo presso le strutture in questione di tantissimi migranti in quest’ultimo periodo, c’è urgente bisogno di biancheria intima, che potrà essere raccolta contestualmente alla raccolta alimentare, organizzata per Lecce – Paganese.

locandina irriducibili