Catanzaro, Erra: “Sulla carta Lecce è una trasferta proibitiva, ma…”

Erra Catanzaro

Il tecnico del Catanzaro, Alessandro Erra, ha analizzato il match di campionato contro il Lecce.

Questo il pensiero dell’allenatore dei calabresi raccolto da catanzaroinforma: “Affronteremo un avversario di grande spessore, allenato da un tecnico vincente, tuttavia, dovremo offrire una prestazione di estrema determinazione perché il Catanzaro si deve salvare a tutti i costi. Rispettiamo tutti, ma abbiamo l’obbligo di reagire dopo due trasferte in cui non siamo usciti bene dal campo. Mi aspetto una prestazione di volontà, corsa e sacrificio, perché non si può fare a meno di queste componenti. Forse all’andata eravamo anche messi peggio, ecco perché siamo consapevoli che nei momenti di difficoltà la squadra ha dato le giuste e potrà farlo anche al Via del Mare. Abbiamo sempre dato risposte giocando contro avversari di caratura superiore. Sulla carta, Lecce è una trasferta proibitiva, ma vogliamo giocarcela. Poi sette scontri diretti in cui inizierà un mini-campionato dove dovremo dimostrare a noi stessi, alla società, alla città, che vogliamo e possiamo ottenere l’obiettivo”.

Iweblab