casarano

Il Casarano Calcio è nel caos. La squadra del presidente Filograna, terza in classifica in Eccellenza, a 6 lunghezze dal Gravina, è stata presa di mira da alcuni tifosi.

Sul profilo facebook della Società interviene lo stesso numero uno rossoblù:

Ieri mi hanno riferito dell’aggressione in campo da parte di molti persone (forse centinaia) che ha determinato perfino la necessità di interrompere l’allenamento.
Da giorni l’allenatore e la dirigenza ricevono minacce e offese.
Dopo la partita la segretaria ha addirittura subito il taglio di 4 gomme e – oltre al danno economico- è comprensibilmente spaventata.

Quando ho preso la squadra l’ho fatto con le migliori intenzioni di vincere e di fare del mio meglio ma con la consapevolezza che nello sport si può vincere ma si può anche perdere.
È normale esaltare e lodare una squadra che vince e criticare una squadra che perde.
Non è normale sfociare nella violenza, aggressione, minacce, insulti, danneggiamenti.
L’orgoglio di essere Casaranese e la voglia di sostenere il mio territorio mi ha fatto iniziare questa impresa, seppure io sia del tutto estraneo ed incompetente del mondo del calcio. Ho cercato di dare il mio contributo alla città come meglio potevo.

Lo sforzo economico che sto facendo è importante e rilevante, soprattutto in un momento in cui l’economia non gira.
In cambio non ho mai chiesto niente a nessuno. Speravo di creare almeno gioia, coesione e rispetto.
Mi sono invece ritrovato aggredito sotto tutti i profili ed in ogni modalità possibile. Il mio staff è minacciato, insultato e spaventato. Peraltro questi comportamenti destabilizzano i calciatori, allenatori, mister e dirigenti e quindi influiscono negativamente sul risultato in campo
Senza considerare il fatto che alcune persone che si sono spontaneamente offerte di collaborare con l’Associazione sportiva stanno ora cercando di approfittarsi per ottenere – tramite cause di lavoro – un abnorme vantaggio economico (a livello di dirigenti di grandi S.p.A.).
Queste sono le motivazioni per cui tra qualche giorno farò una comunicazione ufficiale, con una decisione ormai definitiva ed irreversibile.

Un abbraccio a tutti gli amici Casaranesi che, essendo del tutto estranei agli episodi che ho sopra descritto, mi hanno dimostrato sempre la loro grande amicizia e il loro prezioso sostegno.

Ho il Salento e Casarano nel cuore (non intendo solo la squadra ma la mia città) e questo non cambierà mai.

Già due giorni prima lo stesso Filograna aveva lanciato l’appello ai sostenitori tramite facebook dopo i punti persi nella sfida contro il Barletta:

Cari amici e tifosi del Casarano Calcio. Abbiamo perso un’altra occasione per recuperare punti sulla capolista. La fortuna però non ci ha abbandonato del tutto. Abbiamo perso solo 1 punto e restiamo secondi per differenza reti. Rimangono 8 partite, 24 punti, e tutto può ancora succedere. ABBIAMO IL DOVERE DI CREDERCI FINO IN FONDO SENZA ATTI DI MASOCHISMO, FRUTTO DI INUTILI E DANNOSE CRITICHE, A VOLTE RIVOLTE DA ALCUNI, POCHI PER FORTUNA, AL MISTER, AI CALCIATORI, AI DIRIGENTI ECC…Io e Voi tutti sappiamo di avere la squadra più forte del campionato a cui non mancano piccole pecche, che non possono però diventare il motivo dell’insuccesso. Io sono abituato ad ottenere buoni risultati con rispetto e generosità anche verso chi sbaglia, perché l’aspetto psicologico ha un valore fondamentale. Riceveremo ciò che diamo, sempre. Questo è ciò che suggerisco di fare a tutti coloro a cui tengo, e Voi ne fate parte. La ns. squadra, i tecnici ed i dirigenti del Casarano Calcio hanno bisogno dei vs. apprezzamenti che non potranno che avere un effetto benefico sull’impegno, la volontà, l’autostima ed i risultati sportivi. I CONTI SI FARANNO ALLA FINE DEL CAMPIONATO. Forza Casarano, Forza Casarano Calcio.

Iweblab