L’ex centrocampista del Lecce, Guillermo Giacomazzi, è stato intervistato dai colleghi della Gazzetta del Mezzogiorno per fare il punto della situazione in casa giallorossa. Questo il suo pensiero: “Si è vista la mano di Braglia con l’Ischia? In soli quattro giorni di lavoro non si può lasciare un’impronta. Però, con il 4-4-2 mi è sembrato di vedere una squadra che aveva più equilibrio, ho visto una maggiore compattezza. La squadra ha concesso pochissimo agli avversari che non erano degli sprovveduti. Surraco? Per come lo conoscevo è un esterno. Ha qualità, ha gamba, è veloce, ha intelligenza. Chi mi ha impressionato contro l’Ischia? Papini è un gran capitano. Al di là del gol che ha risolto la partita, è un trascinatore, uno che contagia”.