Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lega Pro, Ultras Frosinone scioperano un anno

Di La Redazione , Martedì 1 Ottobre 2013, 15:48 Condividi

Duro comunicato dopo il furto dello striscione subito dai tifosi nocerini. Il sindaco: "Ci costituiremo parte civile".

In questi giorni è apparso sul web un comunicato ufficiale trasmesso dalla Curva Nord Frosinone, in seguito alla sottrazione di uno striscione subita ad opera dei tifosi nella Nocerina durante la partita di domenica terminata 3-1 per gli ospiti laziali valida per il Girone B di Lega Pro Prima Divisione. In seguito, pare ci sia stato anche un episodio di violenza avvenuto negli spogliatoi nei confronti del giocatore ciociaro Robert Gucher, al seguito del quale anche il sindaco frosinate, Nicola Ottaviani ha dovuto e voluto prendere posizioni, rilasciando all'Ansa le seguenti dichiarazioni:

"L'episodio della sottrazione dello striscione ai tifosi del Frosinone e la vile aggressione subita dal calciatore giallazzurro Robert Gucher nel post-gara di Nocera Inferiore meritano di essere severamente censurati da parte delle autorità sportive e giudiziarie - ha affermato il sindaco Ottaviani - Se dovessero accertarsi fatti di violenza alle persone, oltre che alle cose potremmo valutare l'opportunità di presentare una denuncia per rapina aggravata e per altro contro gli autori di tali reati, costituendoci parte civile anche come amministrazione comunale".

Sta di fatto che la posizione assunta dagli Ultras Frosinone dopo quanto successo allo stadio San Francesco di Nocera ha comunque del clamoroso, in quanto hanno proclamato un vero e proprio sciopero del tifo che durerà un anno. Questo il loro comunicato integrale, a voi lettori di PL la possibilità di farvi un'opinione su questi fatti che riguardano due dirette avversarie del Lecce in campionato.

"La Curva Nord Frosinone, in seguito al vile furto con scasso perpetrato da ladri professionisti mascherati da ultras della Nocerina, dello striscione recante il nome della città, cessa ogni attività fino al 02/02/2014.
Non vogliamo che un volgare furto di borse, portafogli, oggetti personali, passi come un atto eroico. Noi paghiamo la nostra superficialità, i Nocerini hanno perso la loro dignità.
Curva Nord Frosinone"