Tennis Serie B, esordio casalingo per il CT Maglie contro i veronesi del Bardolino

Sono i veneti del CT Bardolino i primi a sfidare il CT Maglie, nell’esordio casalingo di domenica 22 aprile, con inizio alle ore 10, presso gli impianti di Via Madonna di Leuca. La squadra del presidente Carlo De Iaco inizia il campionato dalla seconda giornata, avendo riposato nella prima, mentre il Bardolino è reduce da una sconfitta contro i romani dell’EUR Sporting Club, ora primi in classifica.

La squadra allestita dal direttore sportivo del CT Maglie, Antonio Baglivo, vede confermati i protagonisti della passata stagione con Francesco Garzelli (2.2), Erik Crepaldi (2.2), Giorgio Portaluri (2.3), Daniele Iamunno (2.5) e Vittorio Rubino (2.6). In organico anche i ragazzi cresciuti nel vivaio come Pierpaolo Puzzovio (2.8), Marco Baglivo (3.2), Gabriele Frisullo (3.3), Marco Cezza (3.4) oltre a Daniele Gatto (3.4). La squadra quest’anno è potenziata dal diciassettenne Mattia Bellucci (2.4), giovane speranza del tennis italiano, che vedremo in campo già questa domenica e per il quale c’è molta attesa. Bellucci è nato nel 2001 a Castellanza, in provincia di Varese, e, nonostante la sua giovane età, ha scalato velocemente le classifiche italiane. La squadra sarà seguita dai tecnici federali Michele Pasca, Mattia Leo e Alex Buciumeanu.

Settimana intensa per i tesserati magliesi impegnati nei vari tornei internazionali. Francesco Garzelli, dopo aver guadagnato l’accesso alle pre-qualificazioni per gli Internazionali d’Italia, ha partecipato al torneo futures F8 di Santa Margherita di Pula. Impegni internazionali anche per Erik Crepaldi che in questi giorni ha partecipato al challenge di Sarasota negli Stati Uniti.

Per il direttore sportivo Baglivo: “Abbiamo allestito una buona squadra per affrontare degnamente il difficile campionato di serie B nel quale c’è un mix di esperienza e gioventù. Chiaramente la rinuncia al campionato di serie A2, dovuta alla concomitanza delle date con la serie A1, ci permette di schierare in serie B giocatori di esperienza e di valore come Crepaldi, Portaluri e Garzelli ai quali vengono affiancati i giovani del vivaio locale con la novità del giovane promettentissimo Mattia Bellucci, uno dei migliori 2001 italiani, e che, sicuramente, darà il suo contributo positivo alla squadra. Sottolineo che la squadra di serie B, soprattutto per i più giovani, è da serbatoio per il campionato di serie A1 che saprà certamente stimolare la voglia di migliorarsi”.

Commenta questo articolo