Cantiere TAP vandalizzato, muretti a secco distrutti: il video della Polizia di Stato

Pubblichiamo il comunicato della Polizia di Stato sulla vandalizzazione dell’area di cantiere Tap.

Il 12 Novembre scorso, sono stati avviati i lavori di cantierizzazione dell’area di San Basilio, per la realizzazione del Microtunnel del Gasdotto TAP. All’atto dell’accesso nella zona di San Basilio delle maestranze e delle Forze di Polizia, si è avuto modo di constatare come tutta l’area fosse stata vandalizzata: quasi tutti i muretti a secco, peraltro notoriamente sottoposti a vincolo paesaggistico.

Adiacenti alle strade interpoderali fossero stati distrutti da appartenenti al Movimento No Tap, al fine di realizzare barricate ed ostacoli per impedire il transito dei mezzi di cantiere, unitamente ad un bagno chimico collocato nelle adiacenze del presidio No Tap. Dopo la rimozione degli ostacoli con mezzi meccanici e dopo l‘ingresso nell’area di cantiere, è stata completata la collocazione delle torri faro ed è stato avviato il trasporto dei materiali necessari per la posa in opera della recinzione. Tutto si è svolto senza particolari criticità, nonostante la presenza di un numero imprecisato di attivisti dispersi nella boscaglia, che si sono mantenuti a distanza senza entrare in contatto con le Forze dell’Ordine, anche per la disposizione strategica delle Forze di Polizia impiegate al fine di assicurare la necessaria di sicurezza alle attività di trasporto sia dei materiali che delle maestranze.

Condividi