Lecce, cittadino bulgaro espulso. Era un parcheggiatore abusivo

polizia

Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio, nella serata di ieri gli agenti della Questura di Lecce hanno individuato ed espulso un cittadino bulgaro sprovvisto dei necessari documenti per il soggiorno.

L’uomo, un noto parcheggiatore abusivo che esercitava la sua ‘professione’ nei pressi della Stazione, è stato sottoposto al provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale per mancata iscrizione anagrafica nonostante fosse a Lecce da più di tre mesi.

 

Produttore e spacciatore di sostanze stupefacenti ma viene espulso perché irregolare

Condividi