Coppa Disciplina: maglia nera per il Lecce. I giallorossi i più cattivi della Lega Pro

17
cartellino rosso giudice sportivo

La Lega Pro ha reso noto la classifica della Coppa Disciplina in relazione ai provvedimenti disciplinari irrogati dal Giudice Sportivo a tutto il 7 maggio 2017. La squadra più “buona” di tutti e tre i gironi è – come nella scorsa stagione – il Renate (Girone A) con un coefficiente di 14. Per quanto riguarda il Girone B è invece la FeralpiSalò a meritarsi la nomination, attestandosi a quota 16.50. La prima classificata del Girone C – comunque parecchio staccata dalle contendenti degli altri due gironi – è infine il Cosenza con un coefficiente di 49.85. Come nella scorsa stagione, la maglia nera va al Lecce (Girone C) con un per niente lusinghiero 187.30. Nel Girone A il più “cattivo” è il Como, che si ferma però a 119.40, mentre nel Girone B è il Modena che si attesta a quota 119.50.

Nelle foto qui sotto in allegato la classifica completa con i punteggi divisi per società, dirigenti, tecnici e calciatori.

FONTE: Tuttolegapro.com

Condividi
  • luPeppe

    Oltre ad essercela presa in quel posto,adesso siamo diventati pure i più cattivi,come dire..oltre il danno la beffa.
    L’unica cosa da fare sarebbe solo quella di uscire presto,prestissimo,da questo pantano di lega pro

  • Pask

    la vinciamo per distacco questa classifica…

  • Sergio Leo

    mena cu ria mprima dumenaca imu vincire mi sono rotto di sentire parlare tutti
    siamo noi i piu forti
    forza Rizzo portacci in B

  • Da quando siamo in questa categoria, gli arbitri hanno un occhio di riguardo per noi che neanche in Serie A.

  • Vietato L’ingresso

    Chi sa dirmi se con una tessera del tifoso di uno che non viene, facendo biglietto sia suo che mio, poi posso entrare?

    • Franco

      Se ti fanno il biglietto nominale con un documento entri tranquillamente…

    • Leccesololecce

      Si puoi farlo

  • 1908lecce

    lieto di tutto ciò che manifesti ostilità a questo sistema ridicolo ed a questa lega patetica, che cambia le regole anno dopo anno e poi ancora in corsa a pochi giorni dall’inizio dei play off. Speriamo solo di non vedervi mai più.

    • Un callo per Catullo

      si ma di fatto penalizzi la tua società. con multe salatissime. quindi direi che non è benvenuto.
      Se vogliono manifestare ostilità lo facciano pagando le multe con i loro portafogli, non facendo i fighi con il portafogli della società. Troppo facile quando non si paga nulla di tasca propria.
      pagassero le multe, solo dopo averebbero il diritto di gettare fumogeni e bombe nello stadio, anzi manco allora.

  • Lupo Giallorosso

    La cattiveria è dettata ca namu rutti le palle di sta categoria!

  • Simone

    Apposto, adesso siamo sicuri che gli arbitri saranno imparziali con noi durante i playoff e non avranno affatto occhi di riguardo…serviva proprio questa classifica in questo momento delicato. Mancava solo questa, il Lecce è il Maligno.

  • Federico

    ma in base a che cosa hanno fatto questa classifica? e soprattuttu a ce serve?

  • Il poppito

    È normale siete poppiti ,venite dalla campagna la civiltà per voi è ancora sconosciuta! !!

    • Un callo per Catullo

      la civiltà come il cibo viene proprio dalla campagna e dalla tradizione. Proprio per questo la sua affermazione oltre ad essere ignorante, è totalmente stupida.

  • Gianlu

    Scusate la mia ignoranza, ma i 152 punti alla società da cosa derivano?

  • Gianlu

    Dilemma risolto:
    “Il Lecce è ultimo nella speciale graduatoria, avendo un malus di 187,30 punti:
    152,00 riferiti alla società (tantissime le multa ricevute anche
    quest’anno, soprattutto per scoppio di petardi e accensione di fumogeni
    in campo da parte dei propri tifosi), 16,00 per i dirigenti, 1,15 per i
    tecnici e 18,15 per i calciatori.”

    Abbiate almeno l’accortezza di non lamentarvi.

    Un saluto e sempre FORZA LECCE…….

  • Un callo per Catullo

    Mi ricorda i tempi in cui militavo nella Pro Patria. Il presidente mesciu Gino, mirava sempre alla coppa disciplina. Coppa che noi gli facevamo puntualmente perdere con il rissone finale in campo. E bei tempi quelli.