Lecce-Messina, guarda la nuova puntata di 433

3

Torniamo a parlare di Lecce-Messina e lo facciamo in una nuova puntata di 433 con Francesco Romano e Marco Marini, presenta Vittorio Murra.

Come sempre guardate la puntata con noi e commentatela.

Condividi
  • Un callo per Catullo

    Se una delle due squadre è motivata, per questioni legate alla classifica potrebbe provarci a Lecce, proprio perchè non abbiamo più nulla da chiedere. Per fortuna almeno 1 delle due squadre dovrà giocare. Meglio così addormentarmi allo stadio non è cosa che gradisco.
    Occhio col “vacanziero” è l’esatto contrario.
    Spero che Pada provi qualcosa di differente, la curiosità ha ragione il Sig Murra, è tanta.
    Il Lecce ha il dovere di giocare a calcio davanti ai propri tifosi.Inoltre “rilassare” l’ambiente prima dei play potrebbe essere un errore, tenere la corda tesa.
    Un bentornato a Marco, che stimo molto, persona educata e ottimo professionista.
    Poi adotta il mio medesimo taglio di capelli, abbiamo gli stessi gusti vedo.
    Vidi in diretta quell’episodio, dalla tribuna si vedeva l’osso del giocatore, qualcosa di allucinante.
    buona partita a tutti.

  • Alessandro

    Visto i tanti indisponibili e giusto che giochino i giovani ,tanto non c’è rischio di bruciarli per una partita di lega pro,se sono bravi la carta ďidentità non conta

  • Emigratu

    Pericolosissimo staccare la spina perchè si rischia di non riattaccarla più. Far riposare chi ha giocato di più dei titolari e far giocare chi deve riacquistare la forma. Spazio a Monaco, Maimone, Tsonev. Non sono d’accordo con Marini che da una categoria di differenza tra il Lecce e il Foggia che è sicuramente più forte ma soprattutto ha una preparazione atletica e un gioco migliore.