Lo sfascio continua: Venezia e Foggia pronte a brindare. E torna l’incubo calcioscommesse…

1

Un solo punto e la Capitanata festeggerà dopo quattro lustri il ritorno in serie B.

La Foggia sportiva ritrova la cadetteria dopo ben 19 anni di assenza e tanti problemi di ogni genere, soprattutto di stampo societario.

Ma a tre giornate dal termine della fase regolare, come sempre, a farla da padrone sono la vicenda scommesse e l’ennesimo sfascio verificatosi a Taranto con l’ultimo posto in solitudine (oggi comunque contro la Paganese nel recupero si può recuperare qualche posizione) conferma come si sia troppo giocato col fuoco.
Tre allenatori cambiati, un mercato di gennaio svolto quasi in modo fiacco ed una dirigenza brava solo a farsi le lotte intestine interne costituiscono la riprova di come, se ce ne fosse bisogno, bisognava davvero riflettere bene ad ottobre scorso quando si è provveduti, in modo quasi inopinato a rimuovere Aldo Papagni dall’incarico tecnico.
E la sconfitta contro il Monopoli, a questo punto, passa davvero in secondo piano. Visto che Salvatore Ciullo, nel dopogara, ha usato toni molto infuocati e nervosi verso chi gli menzionava determinati problemi di campo.
La categoria, sul green, è ancora salvabile, di certo potrebbe essere ulteriormente recuperata nel caso di condanne per il dirty soccer con  la sconfitta interna del Messina, 3-4 contro il Melfi, che lascia già molto riflettere sotto tanti aspetti.
Già sotto la scure sono finite Parma-Ancona (il capitano ducale Alessandro Lucarelli, fratello di Cristiano, ha subito usato la sua faccia di bronzo per nascondere, ovviamente falsamente parlando, eventuali combine…….) e Venezia-Fano che ha garantito la B diretta ai lagunari.
Ma Calciopoli ha insegnato qualcosa o no? Sembra proprio di no e non a caso la terza serie si è confermata ancora una volta una categoria stile Ricky&Barabba!
E le mannaie sono ancora in arrivo, visto che anche Fondi-Messina non era quotata! Ma intanto si deve pur sempre proseguire per la regolarità del campionato!
Regolarità? Quale? Quella delle chiacchiere forse………. e Melfi-Taranto di domenica non è da monitorare allora? Come tutto il resto d’altronde! E LO SFASCIO OVVIAMENTE CONTINUA
Condividi
  • RossoNero

    Tutte le partite sono da monitorare.
    Contestualmente al pareggio tra Venezia e Fano si era anche detto che su Foggia-Reggina c’erano stati flussi anomali sul 2 ma la partita è finita 1-0, smentendo seccamente queste voci.
    Nell’articolo questo è stato omesso, una volta tanto che non vengono confermati i cattivi pensieri perchè non sottolinearlo,