Un Lecce grintoso ma inconcludente pareggia a Cosenza, il Foggia vince ancora e ipoteca il primo posto

67
foggia lecce pasquale padalino

Finisce in una valle di lacrime, ma già si sapeva, la gara del Lecce a Cosenza. Per carità, i giallorossi si sono impegnati ed hanno tentato fino alla fine di vincere la partita; il Cosenza, da parte sua, ha disputato una gara di contenimento immaginando che lasciare spazi al Lecce sarebbe stato un suicidio.

Non sappiamo, alla fine, quanto sarebbe stato vero, perchè un Lecce in queste condizioni allarmanti, sicuramente psicologiche ma anche fisiche, davvero non poteva andare oltre il pareggio oggi.

Padalino opera due sostituzioni nella la formazione vincente di domenica scorsa: avvicendamento Cosenza (squalificato) con Ciancio, quest’ultimo a ricoprire la fascia destra al posto di Drudi, spostato a sua volta nel cuore della difesa; Lepore al posto di Pacilli, probabilmente qui avrà influito sulle scelte un terreno di gioco pesante, nel quale Checco si sarebbe dovuto trovare più a suo agio rispetto al leggero compagno di squadra.

La gara dopo un inizio scoppiettante nel quale le due formazioni hanno tentato di superarsi a vicenda è andata man mano spegnendosi, con il Cosenza che fino alla fine ha fatto capire che un punto le andava benissimo ed il Lecce che, nonostante le notizie in arrivo da Foggia avrebbero ammazzato un toro, ha continuato ad attaccare ma senza costrutto, con spioventi, non avendo la mobilità per cercare varchi e l’abilità di trovare la superiorità numerica.

Parrebbe finita qui la corsa al primo posto, stante la vittoria del Foggia contro la Paganese ed il contemporaneo pareggio del Lecce a Cosenza che ha regalato ai sataneli altri due punti in più in classifica, che sommati ai quattro già esistenti portano il Foggia a sei lunghezze Lecce, anzi sette, essendo in vantaggio negli scontri diretti.

E’ questo il Lecce, Padalino ed i suoi ragazzi si sono giocati il primato in due sconfitte, differenti tra loro, ma allo stesso tempo letali: Francavilla e Foggia. Più Francavilla che Foggia probabilmente e non ci stancheremo mai di ripeterlo. Lì il Lecce vantava due punti di vantaggio sui rossoneri ed era proprio lì più che a Foggia (gara che si sarebbe dovuta affrontare snaturandosi per portare a casa un punto) che non doveva perdere, per andare a giocare lo scontro diretto in vantaggio e per mettere gli avversari in sudditanza psicologica. Purtroppo questo non è accaduto ed il campionato ha preso stavolta una linea che sembra ben precisa, forse definitiva, nonostante manchino sei giornate alla fine.

Lo sapevamo tutti che la seconda metà del girone di ritorno sarebbe stata lo spartiacque per la lotta al primo posto da parte del Lecce, eravamo consci che i giallorossi avrebbero dovuto affrontare le squadre più forti e sapevamo bene che per arrivare primi si sarebbero dovuti fare tanti punti, pena lasciare la leadership al Foggia. Così purtroppo è stato.

Adesso è necessario ritrovarsi, ricompattarsi, perchè per quanto sia oggi doloroso ammetterlo, il campionato del Lecce non è finito, anche se il primo posto è ormai una chimera. Anche quest’anno ci saranno da disputare i play-off, mai come quest’anno si affronteranno tra loro squadre molto forti.

Il Lecce deve ritrovarsi dicevamo, deve capire che chiusa una porta se ne sta aprendo un’altra, sicuramente tutta in salita ma chi aspira a vincere strade in discesa non ne trova, mai.

 

Condividi
  • Peppe Nino

    Tutto come previsto nel senso che i problemi sarebbero riemersi tutti dopo il Fondi. Alla disfatta di Foggia hanno reagito solo giocando i primi 10 minuti contro il Fondi (!!!) poi più niente. Ci avevano detto che il campionato era ancora aperto mancando ancora sette gare ecc. ecc. e ieri invece hanno confermato che di lottare non hanno nessuna voglia. Non so, adesso diranno che nulla è perduto essendoci i playoff da disputare, che Padalino è colui che ci porterà in B, ecc. ecc. Allora società teniamoci stretto stretto l’incapace Padalino e continuiamo a vivere nel mondo delle favole tanto sognare, questo sì, non costa davvero nulla come nulla costerebbe mandare via l’inetto sostituendolo con uno già a busta paga come Luperto, perdere per perdere almeno è leccese come noi e come voi e non un felice foggiano per la B ritrovata alla faccia nostra.

    • Giuseppe

      Dalle tue parole si intuisce che capisci di calcio…….vai tu a fare l’allenatore!!!!!
      Vogliamo dirci la verità: padalino ha fatto dei miracoli!!!!
      Essere secondi (tra l’altro la migliore dei tre gironi) con questa squadra è un miracolo!!!!
      Siamo troppo convinti di essere i più forti, i più bravi, i tifosi migliori; in realtà siamo e meritiamo di essere secondi!!!!!!!!!
      Si parla di “essere di lecce”: cosa stanno facendo i leccesi????? Niente di più degli altri, purtroppo la questione è un’altra: bisogna mettere l’allenatore di allenare una buona squadra ed oggettivamente il lecce è la quarta/quinta per organico……quindi anziché criticare guarda in faccia la realtà

      • Mraj

        Più che guardare in faccia la realtà occorrerebbe guardare le partite e da quello che scrivi si capisce che tu non lo fai. Il Lecce non ha né gioco né grinta e il compito di fornirglieli entrambi è dell’allenatore. I punti che vedi in classifica sono frutto di guizzi individuali (occorrerebbe fare un monumento a Pacilli e Mancosu) e della assoluta mediocrità delle altre squdre.

        • Liberato Montepaone

          SQUADRA SENZA IDEE , SENZA GIOCO. INCLUDENTE SENZA GRINTA. QUESTO GRAZIE A MELUSO CHE HA SCELTO COME ALLENATORE UN INCAPACE.

        • Giuseppe

          Le partite le vedo più di te e meglio di te……è oggettivo che l’organico del lecce sia inferiore al foggia, mater, juvestabia e molto probabilmente al catania nonostante ciò è la migliore seconda. Questo a casa mia si dà i meriti a chi di dovere, cioè al mister…….poi possiamo essere incazzati x le ultime partite? Certamente……ma la colpa va divisa equamente tra tutti, anche a noi tifosi, tra l’altro ci riteniamo di serie A, ma siamo da terza categoria!!!!!
          Ma di cosa stiamo parlando!!!!!
          9000 abbonati, certo, frutto del costo!!!!! Avrei voluto vedere a costi normali se si fosse abbonato il 20%……quando si vogliono dire le cazzate, lì si che siamo da serie A!

          • Mraj

            Egregio sig. Giuseppe,
            Dice di vedere le partite del Lecce ma poi saggiamente non parla del gioco del Lecce, perché? Perchè se ne parlasse non potrebbe dire altro che l’allenatore è semplicemente inadeguato. Che l’organico sia “oggettivamente” inferiore alle altre, cosa sulla quale non sono assolutamente d’accordo, non rileva. Quando il Lecce faceva vedere i sorci verdi a mezza serie A, aveva un organico superiore? Nel calcio non si vince sulla carta ma in campo con la grinta (che deve trasmettere l’allenatore) e con l’organizzazione di gioco (compito dell’allenatore).
            P.s. Qui il tono si fa più duro: non si permetta mai più di giudicare i tifosi del Lecce. Le motivazioni per le quali un leccese decide di abbonarsi allo stadio non sono questioni che la riguardano. Abbia rispetto per 9000 persone che si sono avvicinate a questa realtà e che l’hanno sostenuta e che ora giustamente e compattamente chiedono che un allenatore arrogante e incompetente venga allontanato.
            Cari saluti

      • Totipogg

        Condivido tutto ciò che hai scritto. Finalmente emerge qualcuno che dice la verità, lungi da ogni sorta di presunzione: siamo la seconda forza del girone, alle spalle del Foggia, ma occhio al Matera ed alla Juve Stabia, che, come organico, non sono di certo inferiori a noi, nonostante la classifica ci dia ragione su queste due avversarie.

      • giallorossonordico

        Parole in libertà! Proprio senza senso! Se avessimo un buon allenatore, la squadra ci sarebbe, eccome! Abbiamo una rosa sulla carta competitiva ma se non viene frustata a dovere e non viene disposta a garbo, dove vuoi andare? Quanto ai tifosi, trovami un’altra società con oltre 9000 abbonati e poi parliamo. Il cuore giallorosso c’è e batte forte. Ma è stato tradito dall’insipienza di questo allenatore incapace. Faccia presto anche la Società a capirlo.

        • Rino Foggia

          A 40 euro ad abbonamento anche l’Audace Cerignola avrebbe fatto 9000 abbonati. Ma vai a cogliere le olive…

          • giallorossonordico

            Io le raccolgo pure ma almeno so cos’è la matematica……

          • Doncarlo

            La puttana de mammata si prende 15 però

          • DeathSS

            Te invece vanne coji cumitori sui siti toi ca mo iti ruttu li cujuni!

    • DeathSS

      Giusto! Padalino vattene!

  • Leonardo Da Vinci

    Tutto secondo previsioni.
    Ora cerchiamo di arrivare almeno secondi e di ritrovare (?!) il gioco in vista dei p.o.
    Abbiamo tutto il tempo x smaltire delusione e tossine. Meglio ora che all’ultima giornata.
    Ma la voglia non basta.
    Padalino inventa qualcosa.Se vuoi vincerli.

  • Albert Einstein

    Facendo un’analisi più approfondita si nota che per la rincorsa al primo posto sono state fatali le ultime 5 trasferte, dove abbiamo realizzato 4 punti su 15.

  • Albert Einstein

    Nello specifico una squadra che ambisce a vincere il campionato, dovrebbe essere solida in difesa ed avere una buona varietà di schemi offensivi che ti consentano di sbrogliare le matasse più intrigate, purtroppo il Lecce in questo momento è il contrario.

    • Achille Pesce

      Forse il problema è che la nostra squadra ha troppi schemi d’attacco e i giocatori si confondono o se li dimenticano !!!

      • DeathSS

        Haha si si xciò si allena a porte kiuse! Ma taveru ata dici?!

  • GIUSEPPE

    Che dire…ormai Mister Padalino e preda da uno stato confusionale..Anche ieri una squadra che non riesce a legittimare il proprio gioco e non chiudere la partita con un avversario alla sua portata. Ormai ci sono ben poche parole a descrivere l’operato di questo allenatore, che a vederlo in volto sembra già rassegnato a consegnare alla Città di lecce e tutti i tifosi una stagione fallimentare.
    Un saluto a tutti da Cagliari

  • Doncarlo

    Il primo commentodi un foggiano, anfhe innocuo ed educato, lo riempio di maleparole e bestemmie. Mi sono rotto di questo buonismo ! Fugge’ avvisato mezzo salvato

    • mario

      Doncarlo, prima che lo fai tu lo faccio io vai a pascolare le pecore

      • Doncarlo

        Napoletano vai sui tuoi siti. Tu hai la libertà di leggere su questi siti ma no di rompere i coglioni. Libertà che i siti foggiani non danno a noi.

      • tonio

        godetevi sta serie b e non rompete le palle a noi.
        Auguroni

  • Davide Mandorino

    Marco, di la verità scrivere “un Lecce GRINTOSO ma inconcludente…” è una provocazione, vero? Io direi più disorganizzato, confusionario e quindi inconcludente 😉 un saluto a tutti voi!!!!

    • Doncarlo

      Guarda mi hai tolto le parole di bocca. Dove stava la grinta? I contrasti erano sempre persi. Non parliamo poi delle azioni da gol che non si sono viste per niente:. 3 tiri di Torromino nessuno nello specchio. Così i playoff non si vincono

  • RosarioBiondonelcuore

    Buongiorno mi dispiace ma questa volta devo dissentire sulle parole di Marini.
    Proprio quello che ci è mancato ieri è stata la grinta.
    Ed a questo punto possono andare a quel paese tutti quanti, giocatori compresi.
    Esento da eventuali responsabilità solo il ds e la società.

  • CorePreciatu 19

    Ma quale grinta Marco…. Questo tipo di grinta la può avere una squadra da metà classifica.
    Una squadra che ambisce al primo posto entra con il sangue agli occhi e se li mangia gli avversari.
    Purtroppo più passa il tempo e più sarà tardi cacciare dru cataplasmu te allenatore.

  • Pask

    solo una parola VERGOGNA! Meluso&Padalino, nuova coppia comica.

  • Peppe

    Parlare di grinta mi sembra un tantino eccessivo,considerando che soprattutto nel primo tempo praticamente abbiamo anche rischiato di andare sotto in più di una circostanza.La grinta la puoi aver avuta quando hai fatto di tutto per vincere la gara,creando azioni a oltranza,ma non ci sei riuscito,o per sfortuna o per qualità avversaria.Quelle poche azioni create non abbiamo saputo sfruttarle al meglio,per non dire che siamo siamo stati praticamente inconcludenti sotto porta.

  • fernando

    signor marini ma le guarda le partite? grintoso il Lecce ? ma stiamo su scherzi a parte? Io ho visto 11 disperati che non sanno giocare a calcio

    • lu mecueci

      Condivido

  • A.Marangio, San Pietro V.

    Mezzo tiro in porta, poi il nulla, dov’era la grinta a Cosenza, Francavilla, Caserta, Foggia, Fondi, in casa con il Matera e qualcun’altra che non ricordo? Un campionato buttato alle ortiche, con un po’ di gestione oculata da parte dell’allenatore anche a fare 1 misero punto contro le suddette squadre staremmo PRIMI.

    • frank

      Se avessi vinto tutte le partite saresti al primo posto!!!! se se se

      Forza Foggia

  • francesco simone

    Padalino deve cambiare modulo..non abbiamo centrocampisti dinamici da 4-3-3 l’unico sta fuori per infortunio..basta con i passaggi laterali di Fiordilino o Arrigoni o peggio indietro ai modesti tecnicamente centrali a cui scotta la palla tra i piedi..Il Lecce applica il 4-3-3 degli” zzucari”.A provato tutti che provi con Ferreira davanti alla difesa per i play-off è necessario un modulo diverso.

  • Beto_92

    Non trovo più un senso a tutto ciò che vedo: reparti sempre più larghi con gli avanti sempre più lontani l’un l’altro, non si fa pressing in avanti, si cerca sempre di giocare allo stesso modo con i terzini che dovrebbero sovrapporsi agli esterni per dare un’altra soluzione che si rivela inutile (tanto passarla al terzino cosa può darti?cerchi un cross dove in mezzo all’area c’è solo Caturano super marcato?bah…è normale che il terzino non te lo segue nessuno e tengono il raddoppio sull’esterno), non si provano i tagli delle mezzali, si cerca sempre di più il lancio in avanti per non so chi visto che la punta è sempre isolata e non può fare sponda a nessuno. Pena, tanta pena oggi e potete dire ciò che volete ma se i giocatori non riescono a trovarsi tra loro, possono anche stare incaz***issimi e super motivati, non concludono nulla ugualmente.

  • Francesco Picciolo

    Meluso bella squadra che hai costruito, bel gioco, bei movimenti in campo tanta grinta ma ora mi sorge una domanda: o i giocatori sono bravi ma con questo allenatore non riescono ad esprimersi oppure ( cosa piu probabile) sei un incompetente perche hai construito questa squadra e la hai affidata a questo allenatore mediocre

  • Pask

    una lunga e tremenda agonia, finiamola con questo accanimento terapeutico per noi tifosi. Meluso e padalino VIA DA LECCE!

  • Achille Pesce

    Gentile Sig. Marini
    Ad eccezzione dell’aggettivo grintoso, condivido in toto il suo articolo. Io credo che sarebbe stato più opportuno l’uso dell’aggettivo Volenteroso , poichè la grinta o agonismo è proprio un aspetto che ci è mancato in diverse partire, ivi inclusa la partita di ieri dove magari i nostri giocatori avrebbero potuto gettare il cuore oltre l’ostacolo e con l’ardore fisico cercare di uscire fuori dal solito “imbrigliamento” dei nostri avversari.
    Apprezzo moltisssimo IL SUO INVITO FINALE A NON ARRENDERSI perché io credo che nella vita se non si ha a dispozione quello di cui si hai bisogno (in questo caso capacità tecniche dei giocatori e allenatore),bisogna guardarsi intorno e usare il proprio ingegno per cercare di raggiungere l’obiettivo.
    Logicamente la dirigenza della nostra società farà il bilancio di quest’anno a fine anno, ma credo che a questo punto del campionato ed in previssione dei play off mi auguro che in primis Meluso e Padalino si fermino a rifletere e fare delle prime provissorie analisi di quanto accaduto sinora.
    Immediatamente apparirà ai nostri occhi che squadre mediocri come Casertana, Cosenza,Francavilla ed altre a tratti con il pressing o raddoppi a centrocampo ci hanno messo in difficoltà ed impedito di sviluppare azioni offensive pericolose
    Essendo queste tattiche (pressing offensivo, ultra offensivo e caos organizzato) delle tattiche oramai note da tempo , e insegnate nei corsi di Coverciano, il nostro allenatore deve scervellarsi e trovare una soluzione tattica per superare questo ostruzionismo poichè dal punto di vista tecnico i nostri giocatori sinora hanno dimostratto che non hanno grandi capacità tecniche che li permettano di superare questo ostacolo.
    Sempre Forza Lecce

  • giuseppe

    siete un giornale che fa RIDERE…solo RIDERE…….non leggiamoli più a questi CIALTRONI.

  • Giuseppe

    Caro Marco la grinta questa squadra non lo ha mai avuta sino ad oggi. Rispecchia il carattere del suo allenatore molle incapace di dare la scossa ad una squadra apparsa ormai rassegnata. Caserta, Francavilla,Foggia ed in ultimo Cosenza sono lo specchio dell’ intero campionato, sembra di assistere alla visione di un film già visto con interpreti diversi.

    • giuseppe

      Metti Sarno ,Vacca ,,e Chirico al Lecce e saremmo primi con 8 punti di vantaggio,,,PADALINO ha fatto quello che poteva,,,diciamo che gennaio è stato il calciomercato per liberarsi dei vari Vinetot,Freddi,,Gomis,e non certo rafforzare la squadra,,questo campionato si poteva vincere,con tre rinforzi veri che avrebbero dato qualità,,,Meluso hai lasciato la tua opera e metà,un terzino sinistro,,un uomo di fantasia in mezzo,,e un incontrista cu le palle,,,,ci ulia tantu???

  • Franco

    Buongiorno a tutti. Tiri in porta 0 cross sbagliati dai laterali 14 caturano conclusioni sbagliate quando si poteva fare di più 2 centrocampo nullo difesa insipida i cambi inutili…Dove stava il Lecce?

  • Te Lecce simu simu

    Io tutta questa grinta non l’ho vista. Anzi, mi sono sembrati svuotati e senza nerbo

  • Giuseppe Rizzo

    Soltanto due riflessioni. Caturano non vede la porta non so da quanto tempo ed e’ penoso;Torromino ha una facile palla e la tira alle stelle;i cross sbagliati innumerevoli;centrocampisti lenti e macchinosi. Poi in fondo in campo ci vanno i giocatori e i nostri mi sembrano sopravvalutati.

    • Achille Pesce

      effettivamente caturano non riceve palle da gol da tempo

      • Doncarlo

        Ne ha ricevuta una domenica che avrei segnato pure io invece ha tirato da cani. Diciamo che non è più lui dopo l’infortunio al di là delle palle che riceve

        • tonio

          e sopratuttu de quandu sta ras.a a destra e a manca

          • DeathSS

            Haha taveru? Allora non erano solo i tesoro ke non si accorgevano ca dramé scia a puttane..

        • Achille Pesce

          si ma obiettivamente ne riceve poche. Ricordi le prime partite ?

  • Pask

    nelle ultima 5 partite abbiamo avuto lo stesso ruolino di marcia del MT ed un punto meglio della JS. Che dire? abbiamo mollato anche noi, anche se la cosa grave è che noi lo abbiamo fatto quando eravamo primi! VERGOGNA!

  • Maury

    La delusione per aver perso malamente il primato indubbiamente è tanta ma quando in estate si è deciso di rinnovare una rosa fino allo scorso anno definita “vecchia” e inadeguata per la Lega Pro e la società ha detto a chiare lettere che bisognava ripartire da zero con gente nuova col rischio (ampiamente preventivato) di non essere fin da subito competitivi per il primato a cosa pensavamo? Pensavamo che quelle erano appunto solo parole e che il campo in realtà avrebbe smentito il tutto o che effettivamente qualche marcia in meno rispetto a formazioni più collaudate nel tempo l’avevamo? Io credo che il Lecce abbia fatto quello che era nelle sue reali possibilità e che forse l’inizio scoppiettante di campionato ci ha un po illuso a tutti pensando che da li alla fine sarebbe stata una cavalcata trionfale. Alla fine è andata come in realtà doveva andare, con il Foggia che ha dato continuità a ciò che ha costruito negli anni passati e che ora sta raccogliendo i dovuti frutti e noi che con una squadra completamente rinnovata abbiamo comunque fatto il nostro e forse anche qualcosa in più visto i risultati di Matera e Juve Stabia in questo girone di ritorno. Guardiamo ai playoff come un traguardo importante e pensiamo a blindare il secondo posto, sappiamo che poi sarà la solita lotteria in cui nulla sarà scontato e alla fine tireremo le somme, male che vada partiremo il prossimo anno con una rosa già collaudata e, si spera, con una guida tecnica che riesca a dare una quadratura definitiva e un’identità di gioco ben precisa.

    • Luca Foggia

      Buongiorno la disanima che hai fatto è giustissima , il Foggia ha programmato da 3 anni questa salita in B con una società forte economicamente ( cosa essenziale) ed i frutti si stanno vedendo , con errori che ha cercato di limare , vedi playoff persi , siamo marciti in questa categoria tra alti (pochi) e bassi (tanti) troppo tempo , e capisco che soffriate questa situazione, ma purtroppo le cose vanno programmate e anche voi in questi ultimi anni a livello societario nn ve la siete passata meglio , è inutile prendersela con gli allenatori , calciatori , nulla nasce dal caso, fatta la dovuta gavetta anche voi uscirete da questa categoria melmosa . Ciao e in bocca al lupo

      • Doncarlo

        Grazie per i tuoi consigli su chi dobbiamo prendercela. Adesso finalmente abbiamo capito tutto sella vita. D’altra parte una squadra e una tifoseria come la nostra che ha calcato fino a pochi anni fa palcoscenici più importanti ha bisogno di consigli dai foggiani, materani ecc..in bocca al lupo anche a voi e continua a seguirci e darci altri consigli per il futuro. Ps auspichiamo di seguire l’esempio del grande Foggia e di calcare le sue orme.

        • Pingatosta

          Caro Doncarlo,non prendertela coi Foggiani che scrivono qui sopra,purtroppo siamo nell era della”democrazia digitale” ed ognuno può scrivere qualsiasi cosa quando e dove vuole….x il resto se credi che chiamandoti “Lecce” tutto ti è dovuto in queste categorie ti sbagli di grosso (uguale al nostro atteggiamento di 20 anni fa)…in questa categoria in 20 anni ci sono passate squadre come Napoli,Verona,Fiorentina (c2),Genoa, Parma etc etc le quali alcune sono salite con non poche difficoltà.Quello che ti voglio dire che se nn si vola basso tutti insieme,tifosi occasionali,papponi,ultras,giornalisti,società,città e persino i magazzinieri,da questa categoria non si esce….potresti passarci anche 20 anni per capirlo….saluti

        • Achille Pesce

          Doncarlo
          Pur non essendo nato e non vivendo a Lecce Io sono Leccese sino alle mitudde e sofro come te e più te . Pensa che bello quando sei in compagnia a Gallarate e ti chiedono di che squadra sei e rispondi del Lecce mentre gli altri sono della Juve, Inter etc.
          Comunque dobbiamo inanzitutto accettare che siamo una squadra e una società di lega pro e che squadre di c……senza storia come Sassuolo, Carpi,Frosinone in questo momento sono superiori. Almeno il Foggia ha giocato e anche bene in serie A per un breve periodo ma pensa tu al Carpi, Crotone,Frosinone !!!
          Io credo che per vincere un campionato ci vogliono una delle tre qualita:
          1) Società con capitali
          2)Buona programmazione
          3) Buona sorte (vedi Leicester)
          Forse in questo momento noi non abbiamo nessuna delle tre
          FORZA LECCE SEMPRE

        • Luigi

          La società attuale aveva programmato la salita de foggia in tre anni. Il foggia non era superiore al lecce fino a gennaio, ossia con glo innesti giusti e il ritorno di mazzeo. Detto questo il problema del lecce che in attacco si è inceppato qualcosa caturano sta a 16 goal da una vita. Comunque spero che entrambi quest’anno si festeggi. Anke perché la matematica nn c’è

    • claudiosilvestri

      se in questa rosa collaudata, come dici tu, per l’anno prossimo non innesti 4 0 5 pedine di valore, alla foggia maniera per capirci in lega pro rimani per decenni

      • Maury

        Mi sembra scontato, come già anticipato tempo fa in conferenza stampa dal DS Meluso, che degli innesti verranno comunque fatti in quei reparti in cui quest’anno abbiamo dimostrato delle carenze, quindi è una cosa che si da per scontata

    • Achille Pesce

      Convengo con te e credo che gli isterismi nel calcio come nella vita nella maggior parte dei casi sono controproducenti e bisogna ragionare per raggiungere ogni obiettivo, Comunque comprendo che molti di noi dato il nostro glorioso passato e gli insuccessi degli ultimi anni siano incazzati
      Ma nel calcio per raggiungere i risultati sono richiesti almeno uno dei quattro fattori sottoelencati:
      1) Società con grandi capitali da investire
      2) Fortuna vedi Leicester e Crotone
      3) Buona programmazione
      4) Umiltà
      Dal momento che non abbiamo i primi due per forza di cose dobbiamo far ricorso al 3 e 4 dei fattore sopraelencati.
      Altresì credo che nel camino fatto sin’ora dalla nostra squadra ci siano alcun punti critici/oscuri da valutare per non ritrovarci il prossimo anno con gli stessi problemi equi di seguito ne elenco alcuni.
      A) E’ possibile che la nostra squadra non sia capace di superare il pressing offensivo e ultra offensivo di alcune squadre di caratura tecnica inferiore (Casertana, Cosenza, Francavilla) ?
      B) La nostra squadra ha sufficiente ardore fisico per superare alcuni momenti critici ?
      C) E’ possibile che la nostra squadra non palesi alcun schema di attacco sulle punizioni e sui calci d’angolo ?
      Sempre Forza Lecce

  • marcello

    in questo articolo di Marco Marini c’è,e non so il perchè,il tentativo assolutorio di un allenatore che non c’è più,se mai c’è stato ; altrimenti che senso ha di parlare di “SQUADRA GRINTOSA” allorquando l’unico aggettivo che mi sarei aspettato per qualificare la squadra sarebbe dovuto essere “INESISTENTE” ?. E,poi,che significa “RICOMPATTARSI”? Intorno a chi e per che cosa? Perchè ricompattarsi intorno a Padalino sarebbe come chiedere ad un esercito di ricompattarsi attorno ad un generale morto; e sul “RICOMPATTARSI” per che cosa ,è anche peggio,perchè sarebbe come dire a chi sta annegando di farlo in maniera “RICOMPATTATA”. Va bene che ormai tutto è perduto (e non mi si parli di speranza play off, perchè significherebbe negare l’evidenza di un’inevitabile ulteriore disfatta),ma almeno l’onestà di ammetterlo senza illusioni,guardando in faccia la realtà :solo da questo si può ripartire,non concedendo alibi,anche solo velatamente assolutorii,a PADALINO che,a bordo campo,pare sempre di più uno SPAVENTA-PASSERI MOSSO DAL VENTO.

  • claudiosilvestri

    di grinta e corsa io quest’anno ne ho vista ben poco…come d’altronde ho visto pochissimi schemi e altrettanto inesistenti soluzioni per cambiare in corso d’opera…..comprendo che non bisogna criticare, in quanto vige l’era ” del lecce ai leccesi” ma purtroppo quando si arriva al limite il diritto di critica prevale sul sopire le vicende e sul tirare a campare con all’orizzonte il tornado dei playoff da affrontare con giocatori spenti….vedi caturano e tsonev, inconcludenti vedi agostinone, giranti a vuoto vedi lepore…….probabilmente anche la sontuosa campagna acquisti di gennaio faceva presagire l’attuale situazione…..

    • Only Lecce

      I fatti contano. Purtroppo è evidente che noi a gennaio non abbiamo fatto il calciomercato per bene quanto il Foggia che sicuramente ha più soldi dei “nostri” ma ha operato veramente bene.

  • Giuseppe Rizzo

    Tempo addietro scrissi che il nostro grosso problema era l’assenza di Mancosu. La redazione mi rispose elencandomi tutti i nomi delle riserve. Ora che non gioca si vede la differenza.I nostri problemi sono tutti a centrocampo con giocatori lenti , compreso il portoghese accolto come il messia, e prevedibili.Da Francavilla in poi mai una passaggio smarcante e quando , quelle poche volte che avviene, attaccanti scarsi e distratti.

  • Attilio

    Scusate pare ovvio che la squadra non stia passando un buon periodo sotto tutti gli aspetti, siamo secondi e questo credo che nessuno ce lo togliera da qui a fine campionato. La squadra va aiutata in toto, questa è la rosa che abbiamo e questo e l’allenatore che abbiamo. Ora cosa vogliamo fare radsehnarci a giocare il prossimo anno ancora il lega pro con l’ennesima rivoluzione? O vogliamo tutti stringerci intorno alla squadra, alla società e al mister, proprio come fecero lo scorso anno a Foggia, e riuscirono ad arrivate fino alla finale per andare in B? Io credo che noi tifoseria dobbiamo da subito dare un grosso apporto, e non abbandonarli. Ora basta possiamo andare in B anche tramite i playoff. Smettiamolo di criticare solo e sempre. Hanno bisogno di noi cazzo.

  • Devil667

    Mi piace vedere pianeta lecce anke se sono tifoso foggiano.
    Anke perché ognuno porta l’acqua al proprio mulino.
    A foggia prima della partita con il Lecce nessuno è andato in giro in pullman per incitare la squadra.
    Il lecce fino a gennaio erano alla pari hanno fatto la differenza gli scontri diretti vinti contro le grandi del girone c e gli acquisti fatti a gennaio compreso mazzeo.
    Caturano fermo a 16 da una vita.
    Comunque la questione nn è finita

  • Michelangelo Zacheo

    Ma a parte le colpe di padalino siamo sicuri della qualità dei giocatori a parte perucchini che ogni partita.fa.miracoli

  • conoci andrea

    e anche vero,che se una squadra va in serie b ,vuol dire che merita di andare,attenzione se non ti rafforzi scendi subito,dobbiamo vedere il presidente del foggia quante risorse economiche ha per raffozzarsi l anno prossimo o di sicuro ne vinceranno poche partite,la serie b e molto piu complicata,poi se va il lecce,aime spero tramite i play off,anche se molto difficile,idem anche per noi ,il pensiero appena espresso?o non e cosi?