Durante l’incontro di Basket tra Monteroni e Taranto, un gruppo di tifosi del Taranto – che solitamente non seguono le sorti della squadra – ha assiepato alcune gradinate del palazzetto dello sport salentino per intonare cori contro il Lecce. A pochi secondi dal fischio finale, un gruppo di persone incappucciate e armate di bastoni ha fatto il suo ingresso nell’edificio scatenando la caccia all’uomo. Nessuno degli spettatori, che non siano stati identificati come questa 20ina di supporter del Taranto, è stato maltrattato in questo raid punitivo.

Naturalmente il tutto è avvenuto tra gli occhi increduli di chi assisteva al match e di chi lo ha commentato per una tv locale (clicca qui per vedere il video).

Abbiamo intervistato il presidente della MP Monteroni, l’avv. Luigi Messa, che ci ha spiegato meglio come sono stati vissuti quegli attimi e come la Società salentina farà ricorso contro la squalifica del campo.

Condividi
  • Un callo per Catullo

    .Sono gli idioti che si stavano vendicando della colla per topi all’andata in taranto lecce assieme ai cori. è ovvio.
    COnfermo i tifosi del basket qui è tutta gente per bene. questi sono i coglioni del calcio che sfociano anche fuori.