Il Foggia non si ferma, Monopoli ko: rossoneri si riprendono il primo posto

27

Il Foggia batte il Monopoli 2-0 e si riprende la prima posizione in classifica. Primo tempo a tinte rossonere: un buon inizio dei padroni di casa, poi all’undicesimo Chiricò insacca in rete dopo una bella azione di Di Piazza. Al 39′ Agnelli guadagna un calcio di rigore: Mazzeo si fa parare la conclusione, poi segna di testa sulla respinta del portiere.

Nella ripresa il risultato non è cambiato. Vittoria importantissima per il Foggia che torna ad essere la capolista del Girone C in attesa dell’importantissimo derby contro il Lecce.

PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA —–> CLICCA QUI

Condividi
  • Forza siracusa

    Dispiace ma domenica prossima dopo l’esonero di Fontana ci sara’ l’esonero di Padalino.

    • vekkioleone

      Fatte li cazzi toi deficente !!!

    • Beto_92

      Adesso che avete fatto 4 vittorie di fila e che avete alzato un po’ il capo vi credete ad un livello tale da parlare del Lecce? Vi consiglio di godervi questo periodo adesso che sta accadendo perché non durerà a lungo e poi, quando tutto finirà, ritornerete nella mediocrità e ricomincerete a piangere…

    • Doncarlo

      Ritorna dalla cloaca che ti ha vomitato

  • Lucas E Maura Jezek

    Non capisco perché prestiamo giocatori a squadre de mberda come lu siracusa..

  • RossoNero

    Domenica sarà difficilissima, è quasi una finale, ci vuole attenzione massima.
    Il Foggia è privo di elementi importanti, basti pensare che mezza difesa titolare è infortunata da tempo. Angelo ed Empereur sono assenti da mesi.
    Di contro Caturano non sta passando un ottimo periodo e Mancosu è un’assenza che si fa sentire.
    Spero sia uno spettacolo in campo e sugli spalti!

    • DeathSS

      Ma quale privo d elementi ca stroppa s’ave risparmiatu sarno deli e vacca..solo angelo è forte tra gli assenti..finale? Allora speriamo come col pisa..

      • RossoNero

        Sarno soffre di pubalgia, Deli ha rifiatato e Vacca era squalificato, Angelo lo conoscete ed Empereur è il nostro difensore centrale titolare, preso dalla Salernitana in serie B , ed è più forte sia di Coletti che Martinelli.
        No, è vero, meglio che vada come la semifinale piuttosto che la finale!

    • Mimmo

      Io ieri ho visto una squadra ben messa in campo, quadrata, compatta, alta, che fa pressing e impone il suo gioco.
      Ed ha elementi di grandissimo spessore come Mazzeo (almeno da B) e Agnelli (che, a mio modo di vedere, non ha nulla da invidiare a certo “scarponi” che si vedono in A).
      Molto bene anche Gerbo e Rubin.
      Di Piazza e Chiricò se sono in giornata sono molto pericolosi.
      Lo dico da tempo: il Foggia, a mio avviso, ha qualcosa in più del Lecce, non fosse altro in termini di compattezza e amalgama.
      Noi, come hai giustamente detto, abbiamo un Mancosu in meno (anche se questo ci consente di schierare Tsonev e Fiordilino, meno tecnici ma più “da battaglia”) e un Caturano ultimamente molto poco in forma.
      Potrebbe essere decisiva solo una vittoria del Foggia, domenica. Anche se con 4 punti non si è totalmente al sicuro.
      In ogni caso, dovremmo essere orgogliosi di due squadre che giocano un calcio di categoria superiore che domenica si contenderanno il primato nel girone. Con la speranza che, vada come vada, l’anno prossimo ci si ritrovi in B!

  • DeathSS

    Ma com’è ca tutta sta gente infiltrata vene cu nde rumpe li pianeti nosci? Nu nd’abbiti chat osce?

  • Mosca

    ma non rispondete a sti maisia….mo puru le puleci tenenu la tosse e nu ba scechi cu lu giugianello scemu de sirdacusa

  • Daniele 76

    Signori Buongiorno, Il Foggia ieri non ha mai subito il Monopoli, altro che qualcuno scrive nude facimu 3! Sono superiori inutile negarlo, poi nel calcio le motivazioni possono fare tante, ma se sciami tipi Lecce ultimi 4 anni passeggiata sul Gargano altre 4 ne prendiamo

    • Giacinto

      Perchè ieri il Monopoli ha giocato a calcio? La partita di ieri non fa testo. Ci sono stati giocatori forti e ricercati da più piazze che ieri non sono scesi in campo.

  • LecceNelCuore

    E’ innegabile che il Foggia ha una bella squadra e che gioca bene ma non incominciate a rompere i cabasisi suscitando timori e incertezze nell’ambiente Lecce. Se i giocatori giocano , si concentrano e non commettono errori/orrori possiamo stravincere.Se la squadra gira come deve girare possiamo portare a casa i 3 punti e mettere una buona ipoteca sulla vittoria finale.
    In caso contrario ( e non oso pensare ) una sconfitta creerebbe una tensione difficile da smaltire condannando il Lecce ai play off. Quindi bisogna vincere per forza.

    • Peppe Nino

      Sono d’accordissimo con te. Il problema è che quel campo è da troppi anni un tabù. L’ultima vittoria del Lecce (2-1) risale infatti al maggio 1962 (55 anni fa) quando si aggiudicò una gara decisiva per la promozione in Serie B. Al termine di quella stagione tuttavia il Foggia di Pugliese conquistò ugualmente la promozione in serie cadetta. Sono dell’idea che dobbiamo vincere ma firmerei anche per un pareggio.

      • LecceNelCuore

        Lo so, ma i tabù possono e devono essere sfatati. In partite come queste un pareggio è tendente quasi a zero ma tutto può succedere. Ieri comunque mi aspettavo almeno un cenno di reazione del Monopoli ma come al solito sono sempre gli altri ad avere vita facile.Se solo non avessimo perso punti per strada e se avessimo vinto a Francavilla a quest’ora potremmo essere tranquilli ed affrontare le ultime partite senza troppa tensione.Questo è il mio rammarico più grande.

      • Giacinto

        Non esistono i tabù. I preconcetti e i tabù sono solo limitazioni del pensiero e della voglia di fare.

  • Davide Mandorino

    La prossima partita sarà, a mio avviso, perfetta per il 4-4-2

    • Solo Lecce Siempre !

      lo penso anch’io e se non ricordo male a dire la verità l’ho sempre sostenuto agli volta che negli untimi due campionati abbiamo giocato contro il Foggia.

    • Solo Lecce Siempre !

      inoltre credo che dovremmo andare a pressarli di squadra alti, per non farli impostare comodi e soprattutto tenere un marcatore su Agnelli, perché è quello che nel suo muoversi fra le linee a ridosso del limite dell’area di rigore avversaria, crea la superiorità e la pericolosità del Foggia in attacco ed al tiro. Mi sembra il David Villa della Spagna. Diciamo che è l’unico giocatore che davvero toglierei al Foggia, perché senza di lui anche Sarno sarebbe molto più limitato. Per questo compito non vedrei male Maimone.

      • Davide Mandorino

        Mmmmm…. andare a prenderli alti significa avere la tenuta atletica x farlo per 90 minuti minimo e una difesa rapida che reagisce immediatamente agli stimoli e non sono convinto che possiamo permettercelo. Io preferirei avere la squadra corta e stretta, con 11 uomini dietro la linea della palla e pressare a cominciare da poco più della linea del centrocampo. Così avremmo densità, linee strette quindi meno gioco tra le stesse e possibilità di sfruttare le ripartenze che loro soffrono, come abbiamo visto nella partita dell’andata.

        • Solo Lecce Siempre !

          Beh fisicamente mi sembra che rispetto ad altre squadre non siamo messi male. Poi effettivamente devo chiarire che per me “prenderli alti” non significa andare a stanarli al limite della loro area, ma dalla dalla 3/4 o come giustamente dici tu da poco più della linea di centrocampo. Effettivamente non mi sono espresso per quello che in realtà era il mio pensiero. Per il resto concordo sulle ripartenze e la densità, tenendo sempre d’occhio il fattore Agnelli.

  • A.Marangio, San Pietro V.

    Il Foggia non ci è superiore, ha solo un piccolo vantaggio, quello di giocare in casa. Peccato per quella maledetta tessera che impedisce alla stragrande dei tifosi, non parlo solo degli ultras, di non essere presenti in alcune migliaia. Per il resto non vinciamo allo Zaccheria dalla stagione 1961/1962 quindi fossi in loro, un po’ mi preoccuperei. A Foggia senza paura, non cederemo mai, AVANTI LECCE.

  • Albert Einstein

    A Foggia non vedo altra tattica che difesa e ripartenze veloci, pensare diversamente di prestare loro il fianco offendoli facili contropiede sarebbe un suicidio.

  • Peppe Nino

    Abbiamo perso punti importanti (speriamo non si riveleranno decisivi) per la fissazione di Padalino che vedeva titolare nel Lecce il secondo portiere della Paganese (!!!). Per esempio, Lecce-Monopoli 3-3. Non so se esprimo bene il concetto. Ieri sera, in casa, il Monopoli neanche un tiro in porta, al Via del Mare 3 gol (non 3 tiri) e 2 punti in più per il Foggia.

  • Giacinto

    Ho visto un buon Foggia. Non dico un ottimo Foggia perche è pur vero che davanti sono davvero pericolosi in questo momento ma dietro barcollano non poco. Perdono molti palloni e sono monotoni nella costruzione dal basso (un pò come noi 🙂 ) ma ripartono velocissimi. Sul Monopoli visto ieri poi stendiamo un velo pietoso.
    D’accordissimo con il pensiero di Davide, se non scendiamo con due punte di ruolo, ci creeranno seri problemi. E non possiamo permettere inferiorità in mezzo al campo.
    Non sono forti come l’anno scorso, sono più prevedibili, molto prevedibili nelle giocate. Senza Vacca, tutto gira attorno a Mazzeo e lui fa sempre gli stessi movimenti.
    Sono peraltro molto sicuri della propria forza e delle proprie possibilità, si è visto molto ieri. E questo puoò essere un grande vantaggio per loro anche se non sempre lo è.
    Sarà dura dura, perchè proveranno a chiudere il campionato ma se vogliamo la B allora………..

  • Solo Lecce Siempre !

    Ecco, siamo di nuovo qui; i tifosi del Lecce apprensivi, catastrofisti e schizofrenici. Solo perché il Foggia ha vinto a Monopoli tutto l’entusiasmo, la passione, l’incoraggiamento e quanto di buono abbiamo proposto e scritto dalla vittoria contro il Catania, è scomparso. Solo ansia e sentenze negative !!! Ma cosa vi aspettavate ??? Che il Monopoli facesse lo sgambetto al Foggia ?? C’è un tale divario tra le due squadre che solo l’imponderabilità che, comunque per fortuna, ci da lo sport, potevano farci sognare qualcosa di buono. questo non è avvenuto e la partita è andata per come era prevista sulla carta. Quindi si va avanti; la partita di domenica sarà decisamente importante ma non decisiva, qualunque risultato venga fuori !!! Il campionato si deciderà nelle ultime (forse 3) giornate. Ci sono tante squadre che hanno in ballo degli obiettivi da raggiungere: le ultime posizioni per il sogno (per molte) play-off e poi i play-out; quindi le prime (Foggia e Lecce) dovranno giocare tutte le partite con la massima attenzione, senza cali tecnici, fisici e caratteriali; per non perdere le posizioni e consentire anche un eventuale rientro al Matera. Quindi carichi, determinati, ma non ansiosi e schizofrenici. TUTTI !!!!