Padalino cambia, il Lecce vince e gli ultras ordinano: “Vincere a Foggia!”

10

Il Lecce torna alla vittoria ed in attesa di Monopoli-Foggia riconquista la vetta della classifica.

Partita non facile quella contro il Catania, squadra forte ma in un periodo di crisi, venuta al “Via del Mare” per strappare un punto con le unghie e con i denti. Nuovo allenatore per gli etnei, dopo le dimissioni avvenute in settimana da parte di mister Petrone che, con un 3-5-2 molto compatto ha costretto i giallorossi a una partita di sofferenza alla ricerca degli spazi e dell’imbucata per le punte ma anche alla ricerca del passaggio filtrante per Caturano.

Un episodio a favore poteva sbloccare la partita ed è stata un’invenzione di Costa Ferrera da fuori area a farlo. In realtà il Lecce anche nel primo tempo, sempre con tiri da fuori, era riuscito a impensierire in maniera concreta l’ottimo Pisseri.

Il Catania non ha concesso la profondità al Lecce, arretrando la linea di difesa spesso all’interno della propria area di rigore, così facendo non ha permesso a Doumbia, ma anche a Pacilli, di esprimersi com’è nelle loro caratteristiche.

Padalino ha optato per Fiordilino regista al posto di Arrigoni e l’ex Palermo (derby personale il suo) è stato uno dei migliori in campo per intensità, visione di gioco e spirito di sacrificio. Anche Tsonev al posto di Mancosu (infortunato) ha dato il suo apporto alla manovra. Con questi accorgimenti, il Lecce non ha concesso il centrocampo agli avversari, cosa che ultimamente accadeva fin troppo spesso, non ha dato spazio tra le linee in ripartenza ed ha condotto il gioco sin dall’inizio della gara. Sembra poco ma è molto importante per una squadra che attacca spesso mantenere la compattezza, perchè questo le consente di arrivare spesso per prima sulle seconde palle. Gestire compatti la sfera aiuta a fare meno “strada” quando si tratta di bloccare gli avversari e permette di intasare con più facilità le loro linee di passaggio. Per il resto una buona prova da parte di tutti gli altri con un Ciccio Cosenza imperioso, ben coadiuvato da un Giosa molto positivo, contro una formazione, ripetiamo, che sulla carta potrebbe tranquillamente competere con le prime della classe.

Il Lecce è riuscito nell’impresa più difficile, quella di voltare pagina dopo la brutta ed inaspettata sconfitta di Francavilla. A fine gara i ragazzi erano galvanizzati di loro ma sono stati anche richiamati a gran voce dalla Curva Nord al fine di ascoltare la richiesta degli ultras: Vincere a Foggia“.

Inizierà con questo “diktat” nelle orecchie e nei cuori la settimana che porterà i giallorossi alla sfida clou del girone di ritorno perchè, qualunque sia il risultato dei dauni nel posticipo, resterà la partita tra le prime della classe.

Condividi
  • L.Uigi

    Condivido l’analisi alla partita, contro il Catania Padalino ha fatto le scelte giuste e la partita non è stata semplice, il centrocampo è importante e in questa partita è stato sempre in mano nostra.

    • Luigi

      Infatti vincere col Catania nn era facile visto che si tratta forse della squadra meglio attrezzata. Certo l’abbiamo incontrata in un momento particolarmente sfavorevole per loro ma cmq ha fatto velere la sua forza. Gente come Marchese Biagianti Pozzebon Tavares Di Piazza e soprattutto Pisseri sono d’altra categoria come il loro DS Lo Monaco. Quindi questo ci fa ben sperare x Foggia anche se i Dauni purtroppo sono la migliore squadra del campionato. Quindi caro Padalino e giocatori preparate la partita nel migliore dei modi ma soprattutto preparatevi a scendere in campo con il sangue agli occhi x ché vorrebbe significare tanto in negativo per voi per noi tifosi. Un appunto come mai Meluso nn ha mai pensato a prendere Pisseri sapendo che era libero e che oltre ad essere il migliore portiere di tutta la serie c sarebbe stato un’ottima tesoretto x il futuro. Riguardo domenica Agostinone conferma di nn essere un buon terzino, Tzonev è sicuramente in calo e Caturano ancora nn è in formato preferisco un centrocampo con Costa Fiordilino e Lepore.

  • CorePreciatu 19

    Forza Ragazzi!!!!!
    Domenica sarà la gara dell’anno ed affronteremo una super squadra con un super centrocampo!
    Dimostriamo di valere la posizione che abbiamo

  • Alan

    Partita difficile contro una squadra un pò disorientata ma composta da un organico di livello, non inferiore alle prime della classe. A differenza di altre volte mi è sembrato di vedere un Lecce più ordinato, paziente e pronto a fare sua la partita quando se ne è presentata l’occasione. Aver vinto oggi ha un’importanza fondamentale in vista della partita di domenica. Senza trascurare la pressione che metteremo stasera al Foggia. Avanti così

  • ZAFO

    Complimenti non era assolutamente facile scardinare la difesa del Catania. Noi ne sappiamo qualcosa. Spero davvero che domenica prox sia la festa dello Sport. Mi auguro altresì che le squadre siano al completo (Hulk incluso) così da poter vivere una partita di Livello consono al valore delle Società e delle Tifoserie.

    • CorePreciatu 19

      Diciamo che la squalifica era già inesistente…. Purtroppo a noi mancherà uno dei migliori a centrocampo proprio dove voi siete superiori.
      Sappiamo che ci attende un’inferno ma sono straconvinto che c’è la giocheremo!!!!

      • ZAFO

        D’accordo, Mancuso avrebbe potuto essere determinante. Ma non dimenticare che noi avremo un giorno e mezzo in meno di riposo. A questo punto del campionato potrebbe essere cosa non da poco.

    • DeathSS

      Non potrà essere 1festa xkè solo una salirà..

      • ZAFO

        Non mi sono suicidato l’anno scorso, figurati quest’anno che, male dovesse andare, salirebbe la squadra e la tifoseria che più mi aggrada per tanti versi.

  • Andrea Sonio

    Gli ultras hanno ben poco da ordinare, dopo diversi “cacciate fuori le palle” (manco fossimo ultimi) e i soliti cori solo contro la tessera e auto-elogianti. Peraltro un coro di tre parole (“vincere-a-Foggia”) e si riesce ad andare fuori tempo perfino su quello. Io ormai in curva rinuncio (tradotto: non riesco) a cantare, perchè intorno a me il coro è già finito e ricominciato quando io sono ancora a metà. E’ questo che succede quando 3/4 dei componenti la curva non ha mai vissuto tamburi e cadenza originaria dei cori, o non li ricorda.

    A proposito di “vincere a Foggia”: TUTTA la prima parte del campionato, quando noi e il Foggia eravamo testa a testa, il Foggia giocava SISTEMATICAMENTE dopo di noi, conoscendo il nostro risultato. Poi questo fenomeno è scemato man mano che il Foggia scendeva in classifica e le nostre contendenti diventavano prima Juve Stabia e poi Matera….. e ora che siamo nuovamente testa a testa col Foggia, a quanto pare, si ricomincia.
    Ma alla società devo farle notare io stè cose, o se ne accorgono da soli? Perchè a me questa storia non sta bene neanche un po’.